Archive for giugno, 2018

Chiarimenti delle Dogane sullo stoccaggio dei prodotti energetici

L’Agenzia delle dogane (nota n. 71725 del 27 giugno 2018) è intervenuta, con chiarimenti, sulla disciplina dell’autorizzazione allo stoccaggio di prodotti energetici presso depositi di terzi, introdotta dalla legge di bilancio 2018 e disciplinata, sotto il profilo attuativo, dal Dm 12 aprile 2018.

Tags:

Zfu Lombardia: il MISE pubblica i beneficiari

Il ministero dello Sviluppo economico ha approvato, con decreto direttoriale del 27 giugno 2018, l’elenco di soggetti localizzati nella Zona franca urbana dei Comuni della Lombardia ammessi ai benefici fiscali. Istituita dalla legge di stabilità 2016, la zona franca della Lombardia comprende i centri storici o centri abitati dei comuni colpiti dal sisma del 20 e 29 maggio 2012.

Tags:

Omesso versamento IMU e TASI: il ravvedimento breve

Chi non ha proceduto al regolare versamento dell’IMU e della TASI entro il 18/06/2018 può procedere alla regolarizzazione con ravvedimento operoso entro il termine per la presentazione della dichiarazione, ossia entro il 30/06/2019. Chi procede alla regolarizzazione entro il prossimo 02/07/2018 potrà fruire della riduzione ad 1/10 della sanzione minima dell’1% dell’importo non versato per ogni giorno di ritardo. Decorso tale termine e fino al 18/07  si applicherà la riduzione ad 1/10 della sanzione minima del 15%.

Tags:

Rinvio della fattura elettronica in Gazzetta Ufficiale

E’ ora ufficiale la proroga degli obblighi dell’E-fattura fino al 31-12-2018 per il pieno dei veicoli a motore, difatti il D.L. 79/2018 è stato pubblicato in G.U.: prorogata al prossimo 1 gennaio 2019 la fatturazione elettronica per la cessione di gasolio e benzina per autotrazione presso gli impianti stradali di distribuzione. Resta, quindi, fino al 31 dicembre 2018 la carta carburanti e dal 1° luglio 2018 la deducibilità del costo ai fini delle imposte dirette in applicazione dell’articolo 164 del Tuir sarà possibile solo se il pagamento avverrà in forma tracciata.

Tags:

IVA: aliquota minima al 15%

L’aliquota normale IVA non può essere inferiore al 15%. Così recita la direttiva UE n. 2018/912, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale europea del 27 giugno 2018. La direttiva rende permanente l’aliquota normale minima del 15%, che è stata finora mantenuta a titolo provvisorio da quando, nel 1993, le norme in materia di IVA per il mercato unico dell’UE sono state applicate per la prima volta.

Tags:

Redditi 2018: iperammortamento

Il modello Redditi 2018 è la prima occasione per esporre la fruizione dell’iperammortamento. Al fine bisogna esporre una variazione in diminuzione da esporre in dichiarazione con apposite codifiche. Il contribuente dovrà comunque verificare la sussistenza di tutti i requisiti per poter fruire dell’agevolazione fin dal periodo 2017; cioè: oltre all’acquisto del bene e alla sua entrata in funzione, anche la sussistenza del requisito dell’interconnessione e la consegna della perizia entro il 31/12/2017 e del verbale di giuramento redatto non oltre i primi giorni di gennaio 2018.

Tags: ,

Redditi 2018: i canoni di locazione degli studenti fuori sede

venerdì, giugno 29th, 2018 | Articoli, Economia, Finanza, Giustizia, Lavoro | Nessun commento

Si possono detrarre, indicandole nel quadro RP del modello Redditi Persone Fisiche 2018, le detrazioni per le spese sostenute dagli studenti universitari iscritti ad un corso di laurea presso una università situata in un Comune diverso da quello di residenza, per i canoni derivanti da contratti di locazione stipulati o rinnovati. L’agevolazione si applica anche se l’Università è situata all’interno della stessa provincia; la distanza è ridotta fino a 50 chilometri per gli studenti residenti in zone montane o disagiate.

Tags: ,

Compliance: le comunicazioni per i soggetti Iva

Nell’ambito delle attività finalizzate alla promozione dell’adempimento spontaneo, l’Agenzia delle entrate, con il provvedimento 27 giugno 2018, ha stabilito le modalità con cui vengono messe a disposizione dei contribuenti soggetti passivi Iva le informazioni dalle quali risulta la possibile mancata presentazione della dichiarazione Iva relativa al 2017 o la presentazione della stessa con la compilazione del solo quadro VA. I contribuenti interessati potranno presentare la dichiarazione Iva entro 90 giorni dalla scadenza del termine ordinario ovvero di regolarizzare eventuali errori od omissioni mediante l’istituto del ravvedimento operoso, versando le somme dovute con sanzioni ridotte in base al tempo trascorso dalla commissione delle violazioni (articolo 13, Dlgs 472/1997).

Tags: ,

Fattura elettronica carburanti: dal 1° gennaio 2019

E’ stato approvato un decreto legge che prevede la proroga del termine di entrata in vigore degli obblighi di fatturazione elettronica per le cessioni di carburante. Pertanto, l’obbligo di documentare con fattura elettronica gli acquisti di carburante per autotrazione effettuati presso gli impianti stradali di distribuzione da parte di soggetti passivi Iva scatterà non più dal 1° luglio di quest’anno, ma dal 1° gennaio 2019.

Tags:

Bonus ricerca e sviluppo da indicare in dichiarazione redditi

Il bonus “ricerca e sviluppo” (L. 190/2014) va indicato nella dichiarazione dei redditi (quadro RU – codice credito “B9”) del periodo d’imposta nel corso del quale il beneficio è maturato, nonché nel quadro RU dei modelli relativi ai periodi di imposta successivi, fino a quello nel corso del quale se ne conclude l’utilizzo. A partire da quest’anno è richiesta è presente anche la nuova sezione IV-BIS nella quale si indicano i costi sostenuti nel periodo d’imposta di riferimento.

Tags:

Flat tax: le proposte fiscali

Tra le proposte fiscali avanzate dal nuovo Governo, la flat tax è quella che ha destato più interesse. Per quel che è dato comprendere non si tratterà una semplice contrazione delle aliquote, ma di una vera e propria rivoluzione fiscale, che si estende anche all’eliminazione delle detrazioni e delle deduzioni esistenti, superando il principio dell’autonomia soggettiva tributaria a favore della tassazione su base familiare.

Tags:

Adempimenti: dichiarazione gasolio per autotrazione entro il 31 luglio

Con nota del 19 giugno 2018, relativa ai benefici fiscali sul gasolio per uso autotrazione utilizzato nel settore del trasporto, l’Agenzia delle Dogane ha reso noto che: è disponibile il software aggiornato per la compilazione e la stampa della dichiarazione relativa al secondo trimestre 2018; la misura del beneficio riconoscibile è pari a 214,18 per mille litri di prodotto, in relazione ai consumi effettuati tra il 1° aprile e il 30 giugno 2018. La dichiarazione deve essere presentata entro il 31 luglio 2018.

Tags: ,

Sisma 2012: contributo 2018 per il minor gettito IMU ai Comuni

Il Ministero dell’Interno ha stabilito il contributo complessivo per il 2018 destinato ai comuni delle regioni dell’Emilia Romagna, della Lombardia e del Veneto, a titolo di compensazione del minor gettito che deriva dall’esenzione dall’IMU riconosciuta agli immobili collocati nella zone colpite dagli eventi sismici del 20 e del 29 maggio 2012.

Tags: ,

Dichiarazioni: il quadro RG dei semplificati per cassa

mercoledì, giugno 27th, 2018 | Articoli, Economia, Finanza, Giustizia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

Il modello Redditi 2018 per la prima volta contempla la novità riguardante i “semplificati per cassa”. Per le imprese minori i ricavi concorrono alla formazione del reddito solo se effettivamente percepiti e le spese solo se effettivamente sostenute. Per tale disposizione non assumono più rilevanza ai fini reddituali né le rimanenze finali né le esistenze iniziali di merci. Non tutto però passa per cassa … continuano a concorrere alla formazione del reddito in base al principio di competenza: le perdite di beni strumentali e le perdite su crediti, le spese per prestazioni di lavoro, le minusvalenze e le sopravvenienze passive, le plusvalenze e le sopravvenienze attive, le quote di ammortamento di beni materiali e immateriali e i canoni di leasing. Nell’attuale dichiarazione il legislatore ha previsto un’apposita disposizione che consente la corretta transizione alle nuove regole di determinazione del reddito. Parliamo delle rimanenze iniziali: per evitare una doppia imposizione restano deducibili nell’anno del passaggio al nuovo regime.

Tags: ,

Il modello F24 comprende le “imposte ipotecarie”

mercoledì, giugno 27th, 2018 | Articoli, Economia, Finanza, Giustizia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

Dal prossimo 1° luglio il modello F24 servirà anche per pagare le imposte ipotecaria e di bollo, le tasse ipotecarie, le sanzioni amministrative tributarie e le spese di notifica dovute perché impresse in avvisi di liquidazione o atti di contestazione. L’estensione è disposta dal provvedimento 26 giugno 2018; resta esclusa la possibilità di compensare eventuali crediti derivanti da versamenti eccedenti connessi agli importi in questione. Una successiva risoluzione provvederà a istituire i necessari codici tributo, fornendo altresì le indicazioni per la compilazione della delega di pagamento.

Tags: ,

Agenzia delle entrate: la mini-voluntary non considera le violazioni IVIE

mercoledì, giugno 27th, 2018 | Articoli, Economia, Finanza, Giustizia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

L’adesione alla mini-voluntary (Dl n. 148/2017) è limitata alle “attività depositate”  e le “somme detenute su conti correnti e sui libretti di risparmio” all’estero alla data del 6 dicembre 2017 per le quali il contribuente è soggetto agli obblighi di monitoraggio fiscale. L’Agenzia ha chiarito che non è possibile ricorre alla procedura in esame: per regolarizzare le violazioni IVIE.

Tags: ,

Split payment: pronta la cancellazione

mercoledì, giugno 27th, 2018 | Articoli, Economia, Finanza, Giustizia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

Il ministro Di Maio ha dichiarato di essere pronto ad abolire lo split payment, partendo dai liberi professionisti. Tanto ha dichiarato: “i professionisti sono i più penalizzati dallo split payment, un meccanismo che colpisce negativamente l’economia del settore. Un primo passo verso la semplificazione, su cui vogliamo andare avanti”.

Tags:

730/2018 con esito a rimborso: gli elementi di incoerenza

mercoledì, giugno 27th, 2018 | Articoli, Economia, Finanza, Giustizia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

Con il provvedimento del 25 giugno 2018, l’Agenzia delle Entrate ha individuato gli elementi di incoerenza da utilizzare per l’effettuazione dei controlli dei modelli 730/2018 con esito a rimborso. In particolare, si fa riferimento ai modelli dichiarativi che sono stati oggetto di modifiche da parte dei contribuenti rispetto alla dichiarazione precompilata. Il documento individua i seguenti elementi di incoerenza:  scostamento per importi significativi dei dati risultanti nei modelli di versamento, nelle certificazioni uniche e nelle dichiarazioni dell’anno precedente; presenza di altri elementi di rilevante incoerenza rispetto ai dati inviati da enti esterni o a quelli esposti nelle certificazioni uniche; presenza di situazioni di rischio in base alle irregolarità verificatesi negli anni precedenti.

Tags:

Dividendi e utili 2018

mercoledì, giugno 27th, 2018 | Articoli, Economia, Finanza, Giustizia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

In tema di divisione utili e dividendi, con le modifiche apportate dal DM 25 luglio 2017 è stata aumentata la percentuale di imponibilità al 58,14% per le partecipazioni qualificate e per le partecipazioni non qualificate detenute nell’esercizio d’impresa. La legge di Bilancio 2018 ha poi uniformato l’imposizione sugli utili di natura qualificata e non qualificata delle persone fisiche non imprenditori, prevedendo anche per i primi la tassazione tramite ritenuta a titolo d’imposta nella misura del 26% in luogo della tassazione con le aliquote marginali IRPEF su una base imponibile parziale. La nuova percentuale di imponibilità è applicabile agli utili prodotti a partire dall’esercizio successivo a quello in corso al 31 dicembre 2016.

Tags:

Contratti: penne, matite e spazzole (piccola industria)

Le parti sociali hanno sottoscritto il verbale integrativo del Ccnl Uniontessile Confapi 16 ottobre 2016 al fine di aggiornare gli aumenti contrattuali per i lavoratori addetti all’industria delle penne, spazzole e pennelli.

Tags:

Search