Archive for dicembre, 2017

Dichiarazione di successione: prorogato il modello cartaceo

venerdì, dicembre 29th, 2017 | Articoli, Economia, Giustizia, Lavoro, Notizie Fiscali, Sentenze | Nessun commento

Successione e volture catastali: il Fisco ha aggiornato il modello dichiarativo. La nuova versione potrà essere utilizzata a partire dal 15 marzo 2018, tuttavia sarà possibile continuare a servirsi della vecchia modulistica cartacea fino al 31 dicembre 2018 (Provvedimento del 28/12/2018)

Tags:

Legge di bilancio 2018: le novità (IV parte)

venerdì, dicembre 29th, 2017 | Articoli, Economia, Finanza, Giustizia, Notizie Fiscali, Sentenze | Nessun commento

Tra le novità della legge di bilancio 2018: dal 1° marzo 2018 si riduce da 10.000 a 5.000 euro la soglia oltre la quale le amministrazioni pubbliche e le società a prevalente partecipazione pubblica, prima di effettuare pagamenti a qualunque titolo, devono verificare se il beneficiario è inadempiente all’obbligo di versamento derivante dalla notifica di una o più cartelle di pagamento per un ammontare complessivo pari almeno a quell’importo.

Tags:

Legge di bilancio 2018: le novità (III parte)

venerdì, dicembre 29th, 2017 | Articoli, Economia, Finanza, Lavoro, Notizie Fiscali, Sentenze | Nessun commento

Tra le novità della legge di bilancio 2018: esteso al 2018 il contributo una tantum pari al 65% del prezzo finale, per un massimo di 2.500 euro, per l’acquisto di uno strumento musicale nuovo, coerente con il corso di studi, riconosciuto agli studenti iscritti ai licei musicali e agli studenti iscritti ai corsi preaccademici, ai corsi del precedente ordinamento e ai corsi di diploma di I e di II livello dei conservatori di musica, degli istituti superiori di studi musicali e delle istituzioni di formazione musicale e coreutica autorizzate a rilasciare titoli di alta formazione artistica, musicale e coreutica.

Tags:

Legge di bilancio 2018: le novità (II parte)

Tra le novità della legge di bilancio 2018: dal 1° gennaio 2019, per i figli di età non superiore a 24 anni, il limite di reddito complessivo per essere considerati fiscalmente a carico è elevato a 4.000 euro; viene estesa al 2018 la riduzione del canone tv per uso privato da 100 a 90 euro, già applicata nel 2017; torna, a regime, la detrazione Irpef del 19% per le spese, fino a un massimo di 250 euro, sostenute per l’acquisto degli abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico locale, regionale e interregionale; introdotta una detrazione Irpef del 19% per le spese sostenute (anche nell’interesse di familiari a carico) a favore di minori o di maggiorenni, con diagnosi di disturbo specifico dell’apprendimento (Dsa) fino al completamento della scuola secondaria di secondo grado.

Tags:

Legge di bilancio 2018: le novità (I parte)

Oltre al nuovo calendario fiscale, nella legge di bilancio sono tante le disposizioni tributarie di interesse diffuso, che possono riguardare tutte le tipologie di contribuenti. Sono stabiliti nuovi termini per: la comunicazione dei dati delle fatture emesse e ricevute (spesometro) relative al secondo trimestre (ovvero al primo semestre per chi sceglie la periodicità semestrale, facoltà riconosciuta dal “collegato fiscale”), la data ultima è spostata dal 16 al 30 settembre; la presentazione delle dichiarazioni dei redditi e dell’Irap, il termine del 30 settembre è spostato al 31 ottobre (fino a quando resterà in vigore l’adempimento dello spesometro); slitta dal 31 luglio al 31 ottobre il termine per presentare la dichiarazione dei sostituti d’imposta modello 770 e per trasmettere in via telematica le Certificazioni uniche contenenti esclusivamente redditi esenti o non dichiarabili mediante la dichiarazione precompilata; slitta dal 7 luglio al 23 luglio il termine per presentare il modello 730 a un Caf-dipendenti. I Caf dipendenti e i professionisti abilitati, fermo restando il termine del 10 novembre per la trasmissione delle dichiarazioni integrative, devono concludere le proprie attività entro il: 29 giugno, per le dichiarazioni presentate dal contribuente entro il 22 giugno; 7 luglio, per le dichiarazioni presentate dal contribuente dal 23 al 30 giugno; 23 luglio, per le dichiarazioni presentate dal contribuente dal 1° al 23 luglio.

Tags:

Nuovi alert per le attività estere 2016 (quadro RW)

venerdì, dicembre 29th, 2017 | Articoli, Economia, Finanza, Giustizia, Notizie Fiscali, Sentenze | Nessun commento

E’ pronto il Provvedimento delle Entrate per altre comunicazioni di anomalia. Interessa i contribuenti che hanno omesso di dichiarare per l’anno d’imposta 2016 le attività finanziarie detenute all’estero, come previsto dalla disciplina sul monitoraggio fiscale. I nuovi alert verranno preparati sulla base dell’analisi dei dati ricevuti da parte dell’Amministrazione fiscale nell’ambito dello scambio automatico di informazioni secondo il Common Reporting Standard (CRS) elaborato dall’OCSE. Chi riceve la comunicazione e intende regolarizzare la propria posizione, usufruendo del ravvedimento operoso, potrà presentare una dichiarazione dei redditi integrativa con il quadro RW correttamente compilato ed inserendo altresì gli eventuali redditi percepiti in relazione alle attività detenute all’estero negli appositi quadri dichiarativi.

Tags:

Zona franca sisma Centro Italia: agevolazioni in F24

Le agevolazioni a favore delle imprese situate nella zona franca urbana (Zfu), istituita nei comuni del Centro Italia colpiti dai terremoti del 2016 e del 2017, sono fruite con una riduzione dei versamenti eseguiti con F24. Le modalità e i termini sono stati definiti dal provvedimento 21 dicembre 2017 dell’Agenzia delle entrate. Per il versamento, il codice tributo da indicare sulla delega di pagamento è: Z148, istituito con la risoluzione n. 160/E, anch’essa del 21 dicembre. I modelli di pagamento devono essere inviati telematicamente, pena lo scarto dell’operazione.

Tags:

Aggiornati i fogli “Avvertenze” della cartella di pagamento

venerdì, dicembre 29th, 2017 | Articoli, Economia, Finanza, Giustizia, Lavoro, Sentenze | Nessun commento

Con provvedimento del 22 dicembre 2017 l’Agenzia delle entrate aggiorna fogli delle “Avvertenze” della cartella di pagamento. La cifra di ventimila euro, quale valore massimo della controversia per la quale è possibile ricorrere all’istituto del reclamo-mediazione, ora corretto in cinquantamila euro, a seguito delle novità introdotte dalla manovra correttiva dell’aprile scorso.

Tags: ,

Agevolazioni fiscali: social bonus per le Onlus

Con l’entrata in vigore del Codice del terzo settore (Dl n. 117/17) e del decreto sull’impresa sociale (Dl n. 112/17) è stata avviata la prima fase di attuazione della riforma, che interesserà circa 300mila onlus ora iscritte nei vari registri, le quali dovranno adeguarsi alle nuove regole in vista della istituzione del Registro unico nazionale del terzo settore. Fino all’operatività di quest’ultimo continueranno ad applicarsi le norme previste per organizzazioni di volontariato (Odv), associazioni di promozione sociale (Aps) e Onlus iscritte nei rispettivi registri. Già dal 2018 gli enti no profit potranno sfruttare alcuni benefici fiscali.

Tags: ,

Acconto Iva di dicembre 2017: modalità di riversamento

Con il provvedimento del 12 dicembre 2017, l’Agenzia delle Entrate ha determinato le modalità di riversamento all’Erario dell’acconto Iva di dicembre 2017. Le somme versate alle banche, agli uffici postali ed agli agenti della riscossione, a titolo di acconto Iva nei giorni 20, 21, 22 e 27 dicembre 2017 devono essere riversate in Banca d’Italia – Sezione di Tesoreria dello Stato di Roma – Succursale, sulla contabilità speciale n. 1777 denominata “Agenzia delle entrate – fondi della riscossione”, entro le ore 14,50 del 29 dicembre 2017; è facoltà dei citati intermediari di dar luogo o meno alla prenotazione dei bonifici da regolare il 29 dicembre 2017.

Tags:

CTP di Bari: truccate le carte

L’Agenzia delle entrate “trucca” le carte di un processo tributario. E’ successo in CTP a Bari dove i giudici hanno constatato, senza alcun dubbio, la presenza di una nota contraffatta nella data e nella firma del funzionario dell’Agenzia delle entrate locale. I fatti: un gruppo industriale locale vantava, nei confronti dell’erario, un credito Iva di circa 200 mila euro ma, allo stesso tempo, aveva ricevuto una serie di avvisi di accertamento per il recupero di Irap (2002) per circa 81 mila euro; aperto il contenzioso, l’ufficio periferico delle Entrate aveva sospeso il rimborso, con una nota del 4 marzo 2014, vista la presenza di questi carichi pendenti. Nel 2016, dopo la sottoscrizione di una conciliazione e a seguito della sentenza di primo grado, nonostante un ulteriore procedimento aperto nel 2009, la società presenta una ulteriore istanza di rimborso. A questo punto la CTR annulla, per quasi la totalità, i carichi erariali pendenti, come indicati nella nota del 4 marzo 2014, e le note dell’agente della riscossione. L’ufficio, in seguito all’istanza del 2016, resta inerte e la società presenta un ulteriore ricorso per ottenere l’accertamento del diritto al rimborso. Allora l’Agenzia si costituisce, depositando le necessarie controdeduzioni, con allegata una nota del 4 marzo 2016, con l’intenzione di interrompere il silenzio-assenso. La parte ricorrente, verificato il contenuto della documentazione allegata alle controdeduzioni delle Entrate, ne contestava la rilevanza giuridica poiché la nota più recente (quella del 4 marzo 2016) risultava contraffatta nella data e recante la sottoscrizione di un funzionario che a quella data non prestava più servizio presso quell’ufficio, per effetto di un trasferimento avvenuto in anni precedenti.

Tags: ,

Detrazioni: sono indeducibili gli sconti non funzionali all’attività

Non sono deducibili gli sconti che l’imprenditore applica ai clienti, se i costi non sono funzionali all’esercizio dell’attività. Questa è la posizione che la Corte di Cassazione ha espresso nella sentenza n. 29865 del 13 dicembre 2017. I giudici hanno sostenuto che, secondo l’articolo 109, comma 5 del TUIR, le spese e gli altri componenti negativi sono deducibili se si riferiscono ad attività o a beni da cui derivano ricavi o altri proventi che concorrono a formare il reddito.

Tags: , ,

Controversie tributarie in calo luglio/settembre 2017

Il Mef ha pubblicato i dati relativi alle liti pendenti nel trimestre luglio-settembre 2017; i dati rivelano un calo delle liti pendenti, ridotte del 12,52%. Presso le CTP le nuove controversie sono state 26.354, presso le CTR 11.688. In entrambi i casi c’è stato un calo, del 15,32% in primo grado e del 7% in secondo grado. Le sentenze completamente favorevoli alle Entrate sono state circa il 46%, in entrambi i gradi di giudizio. Quelli completamente favorevoli al cittadino tra il 31 ed il 37%, rispettivamente presso le CTP e le CTR.

Tags: ,

Approvate nuove causali contributo per F24

venerdì, dicembre 22nd, 2017 | Articoli, Economia, Finanza, Lavoro, Notizie Fiscali, Sentenze | Nessun commento

Con tre risoluzioni, tutte del 20 dicembre 2017, sono istituite nuove causali contributo. Le nuove “codifiche” derivano da apposite convenzioni stipulate dall’Agenzia delle entrate con altri organismi per la regolamentazione del sistema di riscossione di somme loro spettanti. Si tratta di: APEV, da indicare nel modello “F24 Versamenti con elementi identificativi” (F24 Elide)”, dai datori di lavoro del settore privato, dagli enti bilaterali e dai fondi di solidarietà, per il versamento degli incrementi del montante contributivo individuale maturato dal lavoratore che richiede l’Ape volontaria; FOSI, da utilizzare per pagare, con il modello F24, i contributi destinati al finanziamento dell’Ente paritetico nazionale “Formasicuro”, riscossi tramite l’Inps; RN00, LU00 e PT00, che devono essere utilizzate per versare, rispettivamente, i contributi associativi degli iscritti ai consigli provinciali dell’Ordine dei consulenti del lavoro, di Rimini, Lucca e Pistoia.

Tags:

MISE: pubblicato l’elenco delle società di temporary export manager

venerdì, dicembre 22nd, 2017 | Articoli, Economia, Finanza, Lavoro, Notizie Fiscali, Sentenze | Nessun commento

Il MISE ha pubblicato l’elenco delle società di temporary export manager, alle quali le PMI possono rivolgersi preliminarmente alla concessione del voucher internazionalizzazione. Il Temporary Export Manager (TEM) è una figura specializzata nel commercio con i mercati stranieri, capace di studiare, progettare e gestire i processi e i programmi sui tali mercati.

Tags:

Split payment: online gl elenchi 2018

venerdì, dicembre 22nd, 2017 | Articoli, Economia, Finanza, Lavoro, Notizie Fiscali, Sentenze | Nessun commento

In attesa della pubblicazione del decreto Mef attuativo delle recenti modifiche apportate alla disciplina dello split payment, il dipartimento delle Finanze ha pubblicato gli elenchi, validi per il 2018, dei soggetti obbligati ad applicare la scissione dei pagamenti. Eventuali errori o esclusioni possono essere segnalati dagli interessati esclusivamente attraverso l’apposito modulo e allegando la documentazione necessaria a validare la rettifica.

Tags:

Nuova versione del software RLI

venerdì, dicembre 22nd, 2017 | Articoli, Economia, Finanza, Lavoro, Notizie Fiscali, Sentenze | Nessun commento

È disponibile, sul sito internet dell’Agenzia delle entrate, la versione 2.0.4 del software di compilazione e controllo del modello Rli, utile per la registrazione  dei contratti di locazione di immobili e anche per comunicare eventuali proroghe, cessioni o risoluzione, nonché per esercitare l’opzione e la revoca della cedolare secca e per trasmettere i dati catastali dell’immobile locato.

Tags:

Costituzione di imprese solo dal notaio

E’ competenza esclusiva dei notai la stipula degli atti di costituzione dell’impresa familiare e di fusione, scissione, trasformazione e trasferimento delle aziende. Il decreto fiscale aveva previsto che tali atti potessero essere sottoscritti con la firma digitale, il che rendeva possibile l’operazione alla mera presenza di un intermediario dotato appunto di tale firma, ma la previsione è stata superata da un emendamento approvato in commissione bilancio alla camera al ddl Bilancio 2018, il quale modifica il comma 1-ter, introdotto dal dl 148/2017 nell’art. 36 del dl 112/2008, sostituendo le parole “sottoscritti con firma digitale” con “stipulati con atto pubblico informatico”.

Tags:

Diritto fallimentare: ridotte le parcelle

Allerta nelle mani di Entrate e Inps, taglio ai compensi dei professionisti, revisione del concordato preventivo, procedura specifica per il fallimento dei gruppi, attestatore solo facoltativo nel concordato, sono alcune delle novità della riforma del diritto fallimentare che oggi verrà approvata dal plenum della commissione Rordorf.

Tags: ,

Bonus prima casa: il beneficio spetta anche in caso di acquisto di un nuovo immobile da accorpare a due preposseduti

giovedì, dicembre 21st, 2017 | Articoli, Economia, Finanza, Lavoro, Notizie Fiscali, Sentenze | Nessun commento

Il bonus prima casa spetta anche in caso di accorpamento di un terzo appartamento che s’intende unire ai due preposseduti dal proprietario al fine di creare un’unica unità immobiliare. Il via libera è contenuto nella Risoluzione 154/E diramata dall’Agenzia delle Entrate. La concessione è vincolata al fatto che l’abitazione risultante dalla fusione non rientri nelle categorie A/1, A/8 o A/9.

Tags:

Search