Archive for novembre, 2017

Approvato il decreto fiscale

giovedì, novembre 30th, 2017 | Articoli, Economia, Finanza, Lavoro, Notizie Fiscali, Sentenze | Nessun commento

Il governo incassa la fiducia alla Camera sul decreto fiscale collegato alla manovra.
I voti favorevoli sono stati 284, quelli contrari 162, un astenuto.

Tags:

Lavoro: le ferie vanno sempre pagate

giovedì, novembre 30th, 2017 | Articoli, Economia, Giustizia, Lavoro, Notizie Fiscali, Sentenze | Nessun commento

Il co.co.co. che non ha fatto ferie ha diritto al risarcimento; se le ha fatte senza compenso ha diritto a riceverne il pagamento. Lo ha stabilito la Corte di giustizia europea nella sentenza emessa ieri nella causa C-214/16. Secondo la Corte Ue il diritto alle ferie annuali retribuite, per almeno quattro settimane, spetta a tutti i lavoratori non soltanto a quelli dipendenti, ma anche a quelli autonomi (collaboratori, occasionali, intermittenti).

Tags: , ,

Decreto fiscale: voto finale

giovedì, novembre 30th, 2017 | Articoli, Economia, Giustizia, Lavoro, Sentenze | Nessun commento

E’ in corso il voto sulla questione di fiducia posta dal Governo sull’approvazione, senza emendamenti ed articoli aggiuntivi, dell’articolo unico del disegno di legge di conversione del Decreto Fiscale collegato alla manovra 2018 (Dl n.148/2017). Molte le novità fiscali: da quelle in tema di rottamazione delle cartelle, con lo spostamento del versamento anche della rata in scadenza oggi entro il prossimo 7 dicembre, alle novità legate allo split payment, alle novità legate allo spesometro (niente sanzioni per gli errori relativi al primo semestre 2017 per chi trasmette i dati corretti entro il 28 febbraio 2018 e possibilità di optare per l’invio con cadenza semestrale).

Tags:

Sisma bonus: detrazione in cinque anni

giovedì, novembre 30th, 2017 | Articoli, Economia, Giustizia, Lavoro, Notizie Fiscali, Sentenze | Nessun commento

L’Agenzia delle entrate, con la risoluzione n. 147/E del 29 novembre 2017, fornisce alcune precisazioni in materia di detrazione per lavori antisismici (sisma bonus) con riferimento all’ipotesi in cui su uno stesso immobile, oltre  all’adozione di misure antisismiche, vengano realizzati anche lavori di manutenzione straordinaria e ordinaria, nonché di riqualificazione energetica. L’Agenzia chiarisce, in particolare, che in materia di sisma bonus potenziato non è prevista la possibilità di scegliere il numero di rate in cui ripartire la detrazione. Ne consegue che il contribuente, se decide di avvalersi della maggiore detrazione del 70% (o dell’80%), è tenuto necessariamente a ripartire la detrazione in cinque rate.

Tags: ,

Iper e super ammortamento per gli investimenti di fine anno

giovedì, novembre 30th, 2017 | Articoli, Economia, Giustizia, Lavoro, Notizie Fiscali, Sentenze | Nessun commento

Chiarimenti su come gestire gli investimenti di fine anno in relazione a iper e super ammortamenti. Secondo le indicazioni della Circolare n.4/E/2017, le società che intendono ottenere il super o l’iper ammortamento nel 2018 dovranno, entro il 31/12/2017, effettuare l’ordine con relativa accettazione da parte del venditore, oltre ad aver pagato acconti almeno pari al 20% del costo di acquisizione. In merito alla consegna è importante ricordare che, ad oggi, restano disallineati i termini delle due agevolazioni: per i soggetti beneficiari del super ammortamento il bene strumentale deve esser consegnato entro il 30/06/2018, mentre per gli investimenti in iper ammortamento il bene deve esser consegnato e interconnesso entro il 30/09/2018. Per quanto riguarda l’iper ammortamento, la Circolare n.4/E/2017 contempla un’ulteriore casistica: se il bene viene consegnato entro fine anno ma l’interconnessione del bene, ossia una delle condizioni indispensabili per ottenere la maggiorazione del 150%, avviene entro il 30/09/2018, il contribuente potrà accedere temporaneamente al super ammortamento per il 2017, mentre avrà accesso all’iper solo dal 2018.

Tags:

Rottamazione: i termini del 30 novembre slittano al 7 dicembre

giovedì, novembre 30th, 2017 | Articoli, Economia, Finanza, Lavoro, Notizie Fiscali, Sentenze | Nessun commento

Riguardo la rottamazione, come anticipato nei giorni scorsi, slittano al 7 dicembre sia il recupero delle prime due rate che quella di novembre.

Tags: ,

Manovra 2018: tagliato il superticket sanitario

giovedì, novembre 30th, 2017 | Articoli, Economia, Giustizia, Lavoro, Notizie Fiscali, Sentenze | Nessun commento

Nella manovra di bilancio 2018 viene tagliato il superticket sanitario e confermato il bonus bebè che, però, diventa strutturale e dimezza dal 2019. Riguardo il superticket si prevede un taglio strutturale da 10 euro per i soggetti vulnerabili. In questa definizione rientrano non solo i soggetti deboli per ragioni reddituali ma anche per patologie o per età (minori e anziani). La proroga del bonus bebè (960 euro anno) interessa ogni bambino nato o adottato secondo i casi previsti dalla legge di stabilità 2015 (legge n. 190/2014). Il bonus varrà solo per il primo anno di vita del bambino ovvero dal primo ingresso nel nucleo familiare a seguito di adozione. Dal 2019 l’assegno di natalità verrà dimezzato a 480 euro l’anno. Avranno diritto al bonus le famiglie con Isee non superiore a 25.000 euro annui. Il bonus sarà raddoppiato qualora il nucleo di appartenenza del genitore richiedente abbia un Isee non superiore a 7.000 euro annui.

Tags: ,

Rendicontazione Paese per Paese: invii entro il 31 dicembre 2017

mercoledì, novembre 29th, 2017 | Articoli, Economia, Giustizia, Lavoro, Notizie Fiscali, Sentenze | Nessun commento

Sono state pubblicate le istruzioni per le multinazionali con sede in Italia tenute alla comunicazione dei dati delle società controllate nell’ambito dello scambio automatico di informazioni in materia fiscale (Country by Country reporting). Nel Provvedimento pubblicato ieri dall’Agenzia delle Entrate, si specifica che nel caso di gruppi di imprese multinazionali con un bilancio consolidato che riporta ricavi complessivi per almeno 750 milioni di euro, le società controllanti residenti nel nostro Paese dovranno comunicare alle Entrate i dati relativi al 2016 entro il 31 dicembre 2017.

Tags: , ,

Omesso invio dati liquidazioni Iva: come mettersi in regola

mercoledì, novembre 29th, 2017 | Articoli, Economia, Giustizia, Lavoro, Notizie Fiscali, Sentenze | Nessun commento

L’Agenzia delle entrate scrive ai contribuenti, soggetti passivi Iva, che hanno “dimenticato” di presentare la comunicazione dei dati delle liquidazioni periodiche Iva (articolo 21-bis, Dl 78/2010), mettendo a loro disposizione le informazioni derivanti dal confronto tra i dati delle fatture emesse e ricevute (articolo 21, Dl 78/2010) trasmessi dagli stessi contribuenti e dai loro clienti e le comunicazioni liquidazioni periodiche Iva. Con il provvedimento 28 novembre 2017, sono indicati tempi e modalità per regolarizzare errori od omissioni, con riduzione delle sanzioni previste, analogamente a quanto previsto per le ipotesi di omissione del volume d’affari. La comunicazione conterrà anche le indicazioni per mettersi in regola. Per regolarizzare gli errori o le omissioni eventualmente commessi, e beneficiare della riduzione delle sanzioni previste per le violazioni rilevate, il contribuente, in ragione del tempo trascorso, potrà avvalersi del ravvedimento operoso (articolo 13, Dlgs 472/1997).

Tags:

Corte di Cassazione: non è possibile un accertamento sugli scontrini prima che siano trascorsi 60 gg

mercoledì, novembre 29th, 2017 | Articoli, Economia, Finanza, Giustizia, Lavoro, Notizie Fiscali, Sentenze | Nessun commento

Secondo quanto affermato dalla Corte di cassazione nell’ordinanza n. 28312 del 27 novembre 2017, è illegittimo l’accertamento emesso prima di 60 gg dall’ispezione fatta per verificare il rilascio dello scontrino o della ricevuta da parte della società contribuente. Anche in assenza di un verbale da parte della Guardia di finanza non può certo trattarsi di un accertamento a tavolino e quindi l’atto impositivo è illegittimo per violazione delle garanzie dello Statuto. Il caso riguarda un commerciante che aveva ricevuto una visita della Guardia di finanza la quale aveva contestato la mancata emissione di alcuni scontrini. Sulla base dei dati raccolti l’ufficio aveva emesso un accertamento induttivo. La società lo ha impugnato per violazione del termine dilatorio di 60 gg. La Ctp e la Ctr hanno bocciato la tesi della difesa sostenendo che l’accertamento, anche per l’assenza del verbale, potesse essere considerato a tavolino. Ora la Suprema corte ha ribaltato le sorti della vicenda.

Tags: , ,

30 novembre: scadenze Inps

mercoledì, novembre 29th, 2017 | Articoli, Economia, Giustizia, Lavoro, Notizie Fiscali, Sentenze | Nessun commento

Il 30 novembre sono chiamati alla cassa lavoratori autonomi e professionisti per versare il 2° acconto (40%) 2017 dei contributi a percentuale e del contributo a favore della gestione autonoma.

Tags:

30 novembre: tax day

mercoledì, novembre 29th, 2017 | Articoli, Economia, Giustizia, Lavoro, Notizie Fiscali, Sentenze | Nessun commento

Appena archiviata la stagione reddituale 2017, ed è già tempo di ripresentarsi alla cassa per i versamenti. Il 30 novembre diventa un “tax day” perché è il punto di partenza dei saldi imposta che comprende il saldo Imu-Tasi del 18 dicembre e l’acconto Iva del 27 dicembre. Un tour de force per le tasche dei contribuenti e le casse di studi professionali e imprese.

Tags: , , ,

Super ammortamento: beni dal costo unitario non superiore a euro 516,46

mercoledì, novembre 29th, 2017 | Articoli, Economia, Giustizia, Lavoro, Notizie Fiscali, Sentenze | Nessun commento

Riguardo l’applicazione del super ammortamento sui beni dal costo unitario non superiore a euro 516,46, molti contribuenti hanno chiesto chiarimenti all’Agenzia delle Entrate in particolare per l’ipotesi in cui detti beni vengano ammortizzati in bilancio per più anni. I contribuenti chiedono se “sia corretto operare la deduzione extracontabile del 40% in un’unica soluzione oppure se si debba obbligatoriamente far riferimento ai coefficienti di cui al decreto ministeriale 31 dicembre 1988 e, pertanto, si debba ripartire tale deduzione in funzione della percentuale di ammortamento ivi prevista”. L’Agenzia delle Entrate, con la risoluzione n. 145/E/2017, chiarisce che la scelta di non avvalersi, per i beni dal costo non superiore ai 516,46 euro, della facoltà fornita dal legislatore (art.102, co.5, TUIR) di dedurre detto costo per intero nell’unico esercizio, impedisce di fruire integralmente, nello stesso esercizio, della corrispondente maggiorazione del 40%. Nel caso prospettato dai contribuenti dunque, occorrerà dedurre la maggiorazione extracontabilmente applicando i coefficienti previsti dal DM 31.12.1988.

Tags: , ,

In GU la Legge Europea

martedì, novembre 28th, 2017 | Articoli, Economia, Finanza, Lavoro, Notizie Fiscali, Sentenze | Nessun commento

Sulla GU serie generale 277 del 27 novembre, è stata pubblicata la Legge Europea 2017, che entrerà in vigore il prossimo 12 dicembre. Nel testo sono presenti novità in tema di IVA. Si interviene sulla materia dei rimborsi, riconoscendo una somma forfettaria a titolo di ristoro per i soggetti passivi che prestano garanzie a favore dello Stato in merito al rimborso IVA. Riguardo al rimborso dell’IVA non dovuta, è possibile presentare la domanda di restituzione dell’imposta entro due anni dal versamento.

Tags: ,

Credito d’imposta per pubblicità: chiarimenti

martedì, novembre 28th, 2017 | Articoli, Economia, Finanza, Lavoro, Notizie Fiscali, Sentenze | Nessun commento

Il dipartimento per l’Informazione e l’editoria delle presidenza del Consiglio dei ministri ha fornito chiarimenti relativi alla disciplina del credito d’imposta a sostegno degli investimenti pubblicitari incrementali effettuati sui giornali e sulle emittenti radiotelevisive a diffusione locale. Per la concreta operatività dell’agevolazione è prevista l’emanazione di un regolamento di attuazione. L’agevolazione è stata introdotta dal Dl 50/2017, destinatari sono i contribuenti titolari di reddito d’impresa o di lavoro autonomo che effettuano investimenti in campagne pubblicitarie, il cui valore superi di almeno l’1% gli analoghi investimenti effettuati nell’anno precedente sugli stessi mezzi di informazione. Il credito d’imposta è pari al 75% del valore incrementale degli investimenti effettuati, elevato al 90% nel caso di microimprese, piccole e medie imprese e start-up innovative. Gli investimenti che danno diritto al credito d’imposta sono quelli che consistono nell’acquisto di spazi pubblicitari e di inserzioni commerciali su giornali quotidiani e periodici, nazionali e locali, ovvero nell’ambito della programmazione di emittenti televisive e radiofoniche locali, analogiche o digitali. Per l’istanza di accesso all’agevolazione, verrà messa a disposizione un’apposita piattaforma dell’Agenzia delle entrate attraverso la quale presentare una “prenotazione” telematica in una finestra temporale che potrebbe andare dal 1° al 31 marzo di ogni anno. Per vari chiarimenti si può anche contattare l’indirizzo di posta elettronica: segreteriacapodie@governo.it.

Tags:

Consulta: ok all’aumento dell’addizionale IRPEF

L’aumento automatico dell’addizionale Irpef nelle regioni in deficit sanitario è legittimo. L’incremento di aliquota rientra nella “ampia discrezionalità del legislatore, con il limite della non arbitrarietà o irrazionalità delle relative scelte”. Tanto ha stabilito la Corte costituzionale con l’ordinanza n. 243/2017, depositata il 24 novembre scorso.

Tags: ,

Rottamazione: rata in scadenza il 30 novembre

La terza rata della rottamazione delle cartelle scade il 30 novembre prossimo. Il decreto legge fiscale 148/17 nella sua formulazione originaria non aveva previsto lo slittamento del termine del pagamento della terza rata. Nel corso dell’esame del provvedimento in commissione bilancio al Senato è stato previsto invece che anche per le rate in scadenza il 30 novembre si potrà usufruire di un extra time al 7 dicembre. Stesso appuntamento anche per le rate scadute a luglio e ottobre scorso, prorogate anche esse al 30 novembre. Il decreto al momento è all’esame della commissione bilancio della camera anche se è dato per certo che sarà approvato.

Tags: ,

Rex: obbligatorio per il Canada

martedì, novembre 28th, 2017 | Condominio, Economia, Lavoro, Notizie Fiscali, Sentenze | Nessun commento

L’Agenzia delle Dogane, nella Circolare 13/D, comunica che dal 1° gennaio 2018 sarà obbligatoria la registrazione nel database denominato Rex per le operazioni di esportazione verso il Canada. Il sistema Rex è stato adottato dal 1° gennaio 2017 per monitorare telematicamente gli operatori che pongono operazioni e scambi con i paesi con i quali l’Unione Europea ha sottoscritto accordi di libero scambio, o con i quali sono state concesse delle preferenze daziarie.

Tags: , ,

Spesometro: il ddl di conversione all’esame della Camera

Il testo del ddl di conversione del Decreto Fiscale approvato da Palazzo Madama e ora all’esame della Camera riforma la disciplina dello spesometro con alcune importanti novità. La prima è la disapplicazione delle sanzioni nei confronti dei soggetti passivi IVA per l’errata trasmissione dei dati delle fatture emesse e ricevute per il primo semestre 2017, a condizione che le comunicazioni siano effettuate correttamente entro il 28 febbraio 2018, l’altra è la facoltà di effettuare la trasmissione dei dati con cadenza semestrale. Le nuove disposizioni prevedono che i dati da trasmettere possono limitarsi: alla partita IVA dei soggetti coinvolti nelle operazioni o, per i soggetti che non agiscono nell’esercizio di imprese arti e professioni, al codice fiscale, alla data ed al numero della fattura, alla base imponibile, all’aliquota applicata e all’imposta nonché alla tipologia dell’operazione ai fini IVA nel caso in cui l’imposta non sia indicata in fattura.

Tags: ,

Novità: Cassetto digitale dell’imprenditore

Entra nel vivo il “Cassetto digitale dell’imprenditore” realizzato da InfoCamere per conto delle Camere di commercio. Allo strumento web, disponibile all’indirizzo impresa.italia.it, si accede tramite le credenziali SPID o CNS/CRS. All’interno l’imprenditore potrà consultare gratuitamente online visure, atti e bilanci presenti nel Registro delle Imprese, il fascicolo informatico d’impresa, le pratiche presentate presso gli Sportelli Unici delle Attività Produttive gestite tramite le camere di commercio, le informazioni relative al pagamento del Diritto Annuale.

Tags: ,

Search