Archive for maggio, 2016

Gerico 2016: rilasciato nuovo software per correttivi anticrisi

lunedì, maggio 30th, 2016 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

È stata rilasciata la versione software 1.0.2 che consente il calcolo della congruità, tenuto conto della normalità economica, della coerenza economica e dell’effetto dei c.d. correttivi crisi, per i 204 studi di settore applicabili per il periodo d’imposta 2015. Il software messo a disposizione degli utenti sul sito internet delle Entrate è aggiornato con i correttivi crisi analizzati dalla Commissione degli Esperti per gli studi di settore nelle riunioni del 2 dicembre 2015 e del 31 marzo 2016, approvati con il decreto del 12 maggio scorso (G.U. serie generale n.113 del 16/5/2016).

Tags: , ,

Lavoro: esonero contributivo accordato anche in caso di assunzione presso altro datore di lavoro

lunedì, maggio 30th, 2016 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

Il Ministero del Lavoro risponde ad un quesito sulla fruibilità dell’esonero contributivo per nuove assunzioni a tempo indeterminato nel caso in cui l’assunzione riguardi un lavoratore per il quale l’agevolazione sia stata già fruita da parte di un altro datore di lavoro. Secondo il Ministero è possibile fruire del beneficio, entro il limite previsto di 24 mesi, nel caso in cui l’assunzione riguardi un lavoratore per il quale l’esonero contributivo sia stato già usufruito da parte di un diverso datore di lavoro in ragione di un precedente contratto a tempo indeterminato successivamente risolto, a condizione che il datore di lavoro che assume non sia una società controllata dal precedente datore di lavoro o ad esso collegata ai sensi dell’art. 2359 c.c. o facente capo, anche per interposta persona, allo stesso soggetto e ferme restando le ulteriori condizioni previste dalla norma (risposta a interpello 20 maggio 2016, n. 17).

Tags: ,

IVA MOSS: le regole spiegate nella circolare 22/E

lunedì, maggio 30th, 2016 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

Con la circolare 22/E/2016, l’Agenzia delle Entrate illustra le nuove regole dell’IVA MOSS. L’art. 1 del Dl n. 42 del 31 marzo 2015 (G.U. del 18 aprile 2015), prevede l’assoggettamento ad IVA nel territorio dello Stato di alcune prestazioni di servizi, quali quelle rese tramite mezzi elettronici e quelle di telecomunicazione e di tele radiodiffusione, quando il committente è domiciliato nel territorio dello Stato o ivi residente senza domicilio all’estero. Il nuovo decreto recepisce le direttive dell’articolo 58 della direttiva n. 2006/112/CE contenente i nuovi criteri di territorialità, “escludendo da imposizione italiana le sole prestazioni di telecomunicazione e di tele radiodiffusione che, benché rese a committenti domiciliati o residenti in Italia, siano effettivamente utilizzate all’esterno dell’Unione europea”.

Tags:

Superammortamento i chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate

lunedì, maggio 30th, 2016 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

Tra i chiarimenti forniti nella circolare 23/E dell’Agenzia delle Entrate in merito il superammortamento si elencano tra i più importanti: le deduzioni spettano solo nel periodo di competenza: no sono previsti recuperi; se il bene viene ceduto stop alle agevolazioni: le quote di maggiorazione già dedotte non devono essere “restituite” ma quelle restanti non possono essere utilizzate né dal cedente né dal cessionario.

Tags:

Canone Rai: pronto per la pubblicazione in GU

lunedì, maggio 30th, 2016 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

Domani 31 maggio 2016 il decreto sul canone Rai in bolletta verrà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale ed entrerà in vigore il giorno successivo, come prevede lo stesso decreto.

Tags:

IRAP 2016: sono online software di compilazione e controllo

lunedì, maggio 30th, 2016 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

Sono pubblicati online, sul sito dell’Agenzia delle Entrate, le versioni 1.0.0, del 25 maggio, dei software di compilazione e controllo del modello dichiarativo 2016 per l’imposta regionale sulle attività produttive. Il modello Irap 2016 deve essere presentato, in via autonoma da: persone fisiche, società semplici, società in nome collettivo e in accomandita semplice, nonché società e associazioni a esse equiparate, entro il 30 settembre dell’anno successivo a quello di chiusura del periodo d’imposta; soggetti Ires e Amministrazioni pubbliche, entro il nono mese successivo a quello di chiusura del periodo d’imposta.

Tags:

Equitalia: riammissione alla rateazione entro 31 maggio

venerdì, maggio 27th, 2016 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

I contribuenti decaduti da precedenti rateazioni equitalia possono essere riammessi al beneficio della dilazione pagando la 1° rata scaduta entro il 31 maggio. Effettuato il pagamento, il contribuente, nei dieci giorni successivi, dovrà trasmettere all’ufficio che ha emesso il provvedimento di rateazione copia della relativa quietanza, tramite consegna diretta oppure per posta elettronica ordinaria o certificata. L’eventuale omissione non incide sulla validità del procedimento, ma è da tener presente che l’ufficio potrà sospendere i carichi eventualmente iscritti a ruolo e rielaborare il piano di ammortamento solo dopo aver ricevuto la quietanza.

Tags:

Superammortamento illustrato dalla circolare 23/E

venerdì, maggio 27th, 2016 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

La legge di Stabilità 2016 ha previsto la possibilità di usufruire di una maggiorazione del 40% del costo di acquisizione sostenuto per gli investimenti in beni strumentali materiali nuovi effettuati dal 15 ottobre 2015 al 31 dicembre 2016. La disciplina dell’agevolazione, relativa alle imposte sui redditi e riferita esclusivamente alla determinazione delle quote di ammortamento e dei canoni di leasing, è illustrata dalla circolare Agenzia delle Entrate n. 23/E del 26 maggio 2016. Possono beneficiare dell’agevolazione anche i contribuenti in regime dei minimi o di vantaggio. Sono esclusi, invece, i contribuenti forfetari.

Tags:

Privacy : in vigore il nuovo regolamento europeo

venerdì, maggio 27th, 2016 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

Con comunicato del  24 maggio 2016, il Garante privacy  ha reso noto che dal 25 maggio 2016 è in vigore il nuovo Regolamento europeo in materia di protezione dei dati personali. Il Regolamento è parte del cosiddetto Pacchetto protezione dati, l’insieme normativo che definisce un nuovo quadro comune in materia di tutela dei dati personali per tutti gli Stati membri dell’UE e comprende anche la Direttiva in materia di trattamento dati personali nei settori di prevenzione, contrasto e repressione dei crimini. La Direttiva, pubblicata in GUUE insieme al Regolamento e vigente dallo scorso 5 maggio, dovrà essere recepita dagli Stati membri entro 2 anni. Sul sito del Garante per la privacy – www.garanteprivacy.it/pacchettoprotezionedati – è disponibile una pagina informativa che illustra l’iter normativo del Pacchetto e che sarà progressivamente arricchita con aggiornamenti e materiali informativi e di approfondimento.

Tags:

Le novità TASI 2016

venerdì, maggio 27th, 2016 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

Tra le principali novità TASI per il 2016 si elencano: la riduzione per contratti a canone concordato; aliquota 1 per mille per i beni merce, cioè gli immobili fabbricati e costruiti dall’impresa costruttrice e destinati alla vendita. L’aliquota può essere aumentata fino al 2,5 per mille o azzerata in  base alle delibere dei Comuni; i Comuni non possono aumentare le aliquote previste per la TASI per il 2016. Pertanto, salvo casi particolari, non sarà possibile aumentare l’aliquota TASI a meno che l’aumento delle aliquote non fosse già deliberato e in vigore per il 2015.

Tags:

Istituito il codice tributo per la procedura di negoziazione assistita

venerdì, maggio 27th, 2016 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

E’ stato istituito il codice tributo da utilizzare per compensare il credito d’imposta riconosciuto sui compensi corrisposti agli avvocati e agli arbitri nei procedimenti di negoziazione assistita. La risoluzione 40/E del 20 maggio 2016 comunica che il codice tributo da utilizzare è “6866”. Il bonus è stato introdotto dal Dl n. 83/2015 e reso strutturale dalla Stabilità 2016; può essere utilizzato dalle parti, per le spese di patrocinio, in caso di successo della negoziazione o di conclusione dell’arbitrato con lodo, fino a concorrenza di 250 euro, a decorrere dal 1° gennaio 2016. Il credito d’imposta, utilizzabile in compensazione presentando il modello F24 tramite i servizi Entrate e Fisconline, non deve eccedere l’importo previsto dal ministero della Giustizia, pena lo scarto dell’operazione. In alternativa, le persone fisiche non titolari di reddito d’impresa o di lavoro autonomo possono utilizzare il credito spettante, in diminuzione delle imposte dovute in base alla dichiarazione.

Tags:

5 per mille 2016: sono online gli elenchi definitivi degli iscritti

venerdì, maggio 27th, 2016 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

Sono stati pubblicati gli elenchi definitivi degli iscritti al 5 per mille 2016. Ora è necessario che i legali rappresentanti dei soggetti inclusi nelle liste presentino, entro il prossimo 30 giugno, una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà per attestare il possesso dei requisiti di ammissione. Gli enti del volontariato dovranno inviarla alla direzione regionale delle Entrate del luogo dove hanno sede, le associazioni sportive dilettantistiche alla struttura del Coni competente per territorio. Il modello da utilizzare deve essere conforme a quello pubblicato sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate e, a esso, occorre allegare copia del documento di riconoscimento del legale rappresentante che sottoscrive.

Tags:

Lavoro: in arrivo un accordo che mira a stroncare il caporalato

venerdì, maggio 27th, 2016 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

E’ in programma, a cura dei ministri Giuliano Poletti, Angelino Alfano e Maurizio Martina, di siglare un grande accordo per accogliere i migranti, gestire l’intermediazione tra domanda e offerta di lavoro ed evitare che i profughi finiscano nelle mani dei caporali, per essere sfruttati a nero nei campi di raccolta dell’ortofrutta o nella lavorazione dei terreni agricoli. Il protocollo d’intesa sarà valido fino al 31 dicembre 2017, ma è rinnovabile ed estendibile territorialmente. Per il momento attiverà interventi nei territori di competenza delle prefetture di Bari, Caserta, Foggia, Lecce, Potenza, Ragusa e Reggio Calabria.

Tags:

Enti non profit: in arrivo il codice del terzo settore

giovedì, maggio 26th, 2016 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

E’ in arrivo il codice del terzo settore che regolamenterà la normativa in materia di non profit, coordinando le disposizioni esistenti e abrogandone altre. Le imprese sociali potranno distribuire dividendi; il divieto, che resta in piedi per gli enti non profit, non si applicherà alle imprese private che operano per finalità di interesse generale. La remunerazione del capitale sociale e la ripartizione degli utili saranno assoggettate a condizioni e limiti massimi, differenziabili anche in base alla forma giuridica adottata dall’impresa, in analogia con quanto disposto per le cooperative a mutualità prevalente. Gli enti non profit dovranno essere “trasparenti” sull’utilizzo dei fondi del 5 per mille, e potranno finanziarsi con la raccolta di capitali di rischio, anche attraverso l’assegnazione di immobili pubblici inutilizzati.

Tags: ,

Agenzia delle Entrate: chiarimenti in merito reverse charge console, tablet PC e laptop

giovedì, maggio 26th, 2016 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

L’Agenzia delle Entrate, con la circolare 21/E del 25 maggio 2016, fornisce chiarimenti in merito il reverse charge su console, tablet PC e laptop. Come si legge: l’applicazione del meccanismo del reverse charge comporta che il destinatario della cessione territorialmente rilevante, se soggetto passivo d’imposta, è obbligato all’assolvimento dell’imposta, in luogo del cedente”. Riguardo i  soggetti esclusi, “si ritiene che l’obbligo del meccanismo dell’inversione contabile alle fattispecie in esame, ai sensi del citato articolo 17, comma 6, lett. c), del D.P.R. n. 633 del 1972, trovi applicazione per le sole cessioni dei beni effettuate nella fase distributiva che precede il commercio al dettaglio”.

Tags:

Fatture: quando applicare la marca da bollo?

giovedì, maggio 26th, 2016 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

Quando sulle fatture va applicata la marca da bollo da 2 euro? In base all’art. 6 dell’allegato B del DPR n. 633/1972, l’imposta di bollo va assolta su tutte quelle fatture in cui non è assolta l’IVA. La marca da bollo ha un importo di 2 euro e va assolta qualora l’importo della fattura sia superiore ad euro 77,47 euro. La marca deve avere la stessa data della fattura o al massimo la data antecedente la fattura. L’obbligo interessa anche i contribuenti che operano in regimi agevolati i quali non prevedono l’applicazione dell’IVA: regime di vantaggio e regime forfettario. Sono invece escluse dall’applicazione del bollo (anche se la fattura è d’importo superiore a 77,47 euro) le operazioni in reverse charge (circolare n. 37/E/2006); le fatture con IVA assolta all’origine; le fatture relative ad esportazioni di merce e cessioni intracomunitarie di beni. In quest’ultimo caso fanno eccezione i soggetti che operano in regime forfettario, poiché per essi le cessioni intracomunitarie di beni, sono considerate cessioni interne e, pertanto, l’imposta di bollo va assolta (circolare n. 10/E/2016).

Tags: , ,

Circolare AE n. 20/E: la detrazione 65% per la domotica

giovedì, maggio 26th, 2016 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

Nella circolare dell’Agenzia delle Entrate 20/E del 18 maggio 2016 è chiarito che la detrazione dall’IRPEF e dall’IRES del 65% delle spese sostenute per interventi relativi all’acquisto o installazione di dispositivi multimediali per il controllo da remoto degli impianti di riscaldamento o climatizzazione spetta anche se questi lavori sono effettuati successivamente o anche senza interventi di riqualificazione energetica. La detrazione spetta con riferimento alle spese sostenute a partire dal 1° gennaio 2016.

Tags:

Equitalia: in arrivio la riammissione per i debiti decaduti

giovedì, maggio 26th, 2016 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

Per i debitori decaduti dai piani di rateazione prima del 22 ottobre 2015 si profila una riammissione veloce ai piani rateali. Al fine è stata approvata dalla commissione finanze della camera una risoluzione ad hoc. Con il provvedimento il governo si impegna a prevedere una norma che consenta a coloro che sono decaduti dai piani di rateazione prima dell’entrata in vigore della riforma della riscossione la concessione di un nuovo piano di rateizzazione senza necessità di pagare le rate scadute; a prevedere che le disposizioni di cui all’articolo 19, comma 3, lettera c), del DPR n. 602 del 1973 si applichino anche ai piani di dilazione concessi ai sensi dello stesso articolo 19 del DPR n. 602, in data antecedente all’entrata in vigore del Dl n. 159 del 2015, per i quali, alla data di entrata in vigore della nuova norma, non si sia già verificata la decadenza, saldando, contestualmente alla presentazione di una richiesta apposita, tutte le rate precedentemente scadute; e a prevedere che i contribuenti decaduti dai piani di rateazione in data successiva al 15 ottobre 2015, nelle ipotesi di definizione degli accertamenti, o di omessa impugnazione degli stessi, alla data di entrata in vigore della nuova norma possano ottenere, a semplice richiesta, da presentare entro 60 gg dalla stessa data, la concessione di un nuovo piano di rateizzazione, senza necessità di pagare le rate scadute.

Tags:

Bando ISI 2015 – attenzione alla scadenza di oggi

giovedì, maggio 26th, 2016 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

Dalle ore 16 alle ore 16,30 di oggi 26 maggio, le imprese potranno inviare attraverso lo sportello informatico la domanda di ammissione al contributo utilizzando il codice identificativo attribuito mediante la procedura di download.
E’ disponibile il documento “Regole tecniche e modalità di svolgimento” con le istruzioni per la procedura di invio della domanda online (inoltro del codice identificativo, art. 12 dell’avviso pubblico quadro 2015).

Tags:

Equitalia: rate “facili”

mercoledì, maggio 25th, 2016 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

Equitalia dà il via al progetto “rate facili”. Per le posizioni debitorie fino a 50 mila euro, la cartella di pagamento includerà già tra gli allegati un piano di rateazione a disposizione del contribuente. E il taglio minimo della rata mensile scende da 100 a 50 euro, sempre per carichi iscritti a ruolo inferiori a tale soglia. La sperimentazione, già attivata nelle province di Varese, Firenze e Lecce, dovrebbe essere gradualmente estesa al resto del territorio nazionale.

Tags:

Search