Archive for marzo, 2016

Dichiarazioni: online la modulistica rinnovata di Iva Tr

venerdì, marzo 25th, 2016 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

Sono online, sul sito dell’Agenzia delle Entrate, il nuovo modello Iva Tr, per la richiesta di rimborso o per l’utilizzo in compensazione del credito trimestrale, le istruzioni e le specifiche tecniche per la trasmissione telematica dei dati. La versione rinnovata è stata approvata con il provvedimento del 21 marzo 2016.

Tags:

Equitalia: compensazione crediti/debiti

venerdì, marzo 25th, 2016 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

Sempre più numerose sono le proposte di compensazione volontaria crediti/debiti che Equitalia rivolge ai contribuenti che vantano crediti fiscali ma al tempo stesso risultano debitori di somme iscritte a ruolo. In questi casi è bene accettare l’invito ricevuto, perché in caso contrario Equitalia, dopo 80 giorni, potrà procedere con il pignoramento presso terzi con ulteriore aggravio delle somme dovute a titolo di interessi e spese di esecuzione. Contemporaneamente l’Agenzia delle Entrate sospenderà il rimborso, rendendo necessario l’avvio di un un contenzioso tributario per far valere il proprio diritto.

Tags:

Agevolazioni: modalità Zfu Lombardia per sisma maggio 2012

venerdì, marzo 25th, 2016 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

Sono stati ufficializzati, da parte del ministero dello Sviluppo economico, con la circolare n. 21801 del 10 marzo 2016, le modalità e i termini di presentazione delle istanze di accesso alle agevolazioni concesse in favore delle microimprese localizzate nella zona franca, istituita dall’articolo 1, comma 445, della legge 208/2015, nei territori della Lombardia colpiti dal sisma del 20 e 29 maggio 2012. La circolare è stata pubblicata nella GU n. 65 del 18 marzo 2016. Le istanze potranno essere presentate dall’8 aprile al 16 maggio 2016.

Tags: ,

Bonus ristrutturazioni: per il condominio “minimo” non serve il codice fiscale

venerdì, marzo 25th, 2016 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

Per usufruire della detrazione per ristrutturazione e per risparmio energetico non è necessaria la richiesta del codice fiscale da parte di un condominio minimo. Il condominio minimo è un edificio abitato da 7/8 codomini al massimo. In assenza del codice fiscale del condominio, i contribuenti, per beneficiare della detrazione per gli interventi edilizi e per gli interventi di riqualificazione energetica realizzati su parti comuni di un condominio minimo, per la quota di spettanza, possono inserire nei modelli di dichiarazione le spese sostenute utilizzando il codice fiscale del condomino che ha effettuato il relativo bonifico.

Tags: ,

Adempimenti: entro il 31 marzo il versamento del FIRR all’Enasarco

venerdì, marzo 25th, 2016 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

Le aziende mandanti, con agenti di commercio al proprio servizio, devono entro il 31 marzo effettuare il versamento annuale del contributo FIRR all’Enasarco. La misura del contributo dipende: dall’importo totale delle provvigioni liquidate nell’anno solare precedente, dalla tipologia del mandato e dal numero di mesi di durata dello stesso. Le aliquote per i monomandatari sono: 4% sulle provvigioni fino a 12.400,00 euro/anno; 2% sulla quota delle provvigioni tra 12.400,01 e 18.600,00 euro/anno; 1% sulla quota delle provvigioni oltre 18.600,01 euro/anno. Le aliquote per i plurimandatari sono: 4% sulle provvigioni fino a 6.200,00 euro/anno; 2% sulla quota delle provvigioni tra 6.200,01 e 9.300,00 euro/anno; 1% sulla quota delle provvigioni oltre 9.300,01 euro/anno.

Tags: ,

Detrazioni fiscali: il passaggio “mortis causa” delle residue rate spese ristrutturazione

venerdì, marzo 25th, 2016 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

Le residue rate delle spese di ristrutturazione si trasferiscono “mortis causa” agli eredi legittimi dei contribuenti deceduti. L’art. 16-bis del TUIR dispone che in caso di trasferimento mortis causa della titolarità dell’immobile sul quale sono stati realizzati interventi di recupero edilizio negli anni precedenti, la detrazione non fruita in tutto in parte è trasferita, per i rimanenti periodi d’imposta agli eredi che conservano la detenzione materiale e diretta dell’immobile. La detenzione materiale e diretta del bene si realizza quando l’erede assegnatario assume l’immediata disponibilità del bene, potendo disporre di esso liberamente e a proprio piacimento quando lo desideri, a prescindere dalla circostanza che abbia adibito l’immobile ad abitazione principale (circolare AE n. 24/E/2004). Nel caso in cui l’erede conceda successivamente in comodato o in locazione l’immobile, non potrà fruire delle rate di detrazione di competenza degli anni in cui l’immobile non è detenuto direttamente (circolare AE n. 20/E/2011).

Tags: ,

Voucher: novità in arrivo sul fronte dichiarativo

venerdì, marzo 25th, 2016 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

I voucher hanno riscontrato un notevole successo. Per aggirare i “furbetti” che abusano della norma, il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, ha annunciato di voler introdurre una novità al fine di frenare i comportamenti illeciti. Per questo, “nel prossimo intervento di prima modifica dei decreti di attuazione del Jobs Act si introdurrà una misura che amplia la strumentazione per la tracciabilità di questi strumenti introducendo l’obbligo per l’impresa di comunicazione via sms o telematica prima dell’inizio di utilizzo del voucher”.

Tags: ,

Studi di settore: pubblicati i dati inerenti il regime premiale

venerdì, marzo 25th, 2016 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

Secondo i dati pubblicati dall’Agenzia delle entrate, dal 2011 al 2014, il reddito medio degli aderenti al regime premiale è passato da 49mila a 51mila euro, in discesa, invece, quello dichiarato da tutti i soggetti potenzialmente interessati, ridotto da 26mila a 22mila euro.

Tags:

Dichiarazioni: gli esclusi dal modello 730 precompilato

venerdì, marzo 25th, 2016 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

Il modello 730 precompilato non può essere utilizzato da tutti i contribuenti. Sono esclusi: soggetti con partita IVA attiva almeno per un giorno nel corso del 2015; contribuenti per i quali all’Anagrafe Tributaria era noto il decesso alla data di elaborazione della dichiarazione precompilata; contribuenti per i quali il 730 dovrebbe essere presentato da un altro soggetto (genitore, tutore o rappresentante legale); contribuenti che, con riferimento all’anno d’imposta 2014, hanno presentato dichiarazioni correttive nei termini o integrative, per le quali, al momento dell’elaborazione della precompilata, era ancora in corso l’attività di liquidazione automatizzata.

Tags:

Addizionali comunali Irpef: pubblicate le aliquote aggiornate

venerdì, marzo 25th, 2016 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

E’ pubblicata in bozza, sul sito dell’Agenzia delle Entrate, la tabella con le aliquote relative alle addizionali comunali, che contribuenti e intermediari dovranno utilizzare ai fini della determinazione dell’addizionale comunale Irpef per il calcolo del saldo 2015 e dell’acconto 2016, in occasione della prossima dichiarazioni dei redditi, relativa all’anno d’imposta 2015.

Tags:

Spese per la dichiarazione di successione dal 1° aprile in F24

venerdì, marzo 25th, 2016 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

Con il provvedimento del 17 marzo 2016, prot. 40892, l’Agenzia delle Entrate ha stabilito che le sanzioni, gli interessi, i tributi speciali, le tasse e le imposte che siano collegati alla dichiarazione di successione verrano versati tramite modello F24. Sarà tuttavia possibile utilizzare il modello F23 fino a fine anno; dal 1° gennaio 2017, invece, sarà definitivo l’utilizzo del modello F24.

Tags:

Agevolazioni: microimprese lombarde, istanze di esenzione a partire dall’8 aprile

venerdì, marzo 25th, 2016 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

Il giorno 8 aprile 2016 dalle ore 12.00 potranno essere trasmesse le istanze di agevolazione a favore delle microimprese lombarde localizzate nei territori colpiti dal sisma del 20 e del 29 maggio 2012. Le domande dovranno essere presentate telematicamente all’indirizzo che sarà reso noto dal MISE nei prossimi giorni.

Tags:

Aggiornamento dei codici tributo per versamenti in F24

venerdì, marzo 18th, 2016 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

La risoluzione AE n. 13/E del 17 marzo 2016 rivede i codici tributo per versamenti in F24. Sono stati rinominati i seguenti codici: “1012” denominato “Ritenute su indennità per cessazione di rapporto di lavoro e prestazioni in forma di capitale soggette a tassazione separata”; “1312” denominato “Ritenute su indennità per cessazione di rapporto di lavoro e prestazioni in forma di capitale soggette a tassazione separata – Sicilia Sardegna e Valle d’Aosta impianti fuori regione”; “1612” denominato “Ritenute su indennità per cessazione di rapporto di lavoro e prestazioni in forma di capitale soggette a tassazione separata – impianti in Sicilia”; “1912” denominato “Ritenute su indennità per cessazione di rapporto di lavoro e prestazioni in forma di capitale soggette a tassazione separata – impianti in Sardegna”; “1914” denominato “Ritenute su indennità per cessazione di rapporto di lavoro e prestazioni in forma di capitale soggette a tassazione separata – impianti in Valle d’Aosta”; “110E” denominato “Ritenute su indennità per cessazione di rapporto di lavoro e prestazioni in forma di capitale soggette a tassazione separata”; “117E” denominato “Ritenute su indennità per cessazione di rapporto di lavoro e prestazioni in forma di capitale soggette a tassazione separata – Valle d’Aosta impianti fuori regione”; “121E” denominato “Ritenute su indennità per cessazione di rapporto di lavoro e prestazioni in forma di capitale soggette a tassazione separata – impianti in Valle d’Aosta”. Vengono istituiti due nuovi codici: il codice tributo 8AET per il versamento delle maggiorazioni delle sanzioni comminate a seguito dell’espletamento delle funzioni di controllo svolte dai Vigili del Fuoco, e il codice ente ZAE identificativo del “Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco – Uffici centrali”.

Tags:

Riscossione: il ricorso per i rimborsi negati

venerdì, marzo 18th, 2016 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali, Sentenze | Nessun commento

E’ possibile impugnare il diniego dell’amministrazione finanziaria al rimborso di un credito. La sentenza 5069/2016 delle Sezioni unite della Corte di Cassazione afferma che la spettanza di un credito chiesto a rimborso in dichiarazione può essere disconosciuta dall’amministrazione anche oltre i termini ordinari di decadenza del potere di accertamento. L’assenza di contestazioni di una dichiarazione con la quale è stato richiesto il rimborso di un credito, non cristallizza il diritto alla restituzione delle somme. Secondo la Cassazione l’interpretazione non lede il diritto di difesa del contribuente, poiché egli può sempre impugnare il diniego dinanzi al giudice tributario. Stando così i fatti, non vi è certezza del proprio diritto sino ad una sentenza definitiva. Il contribuente, quindi, dinanzi alla mancata erogazione del rimborso richiesto, può sollecitare l’ufficio e ove questo opponga un diniego, può ricorrere al giudice tributario.

Tags: ,

INPS: in arrivo a casa dei lavoratori del settore privato la “busta arancione”

venerdì, marzo 18th, 2016 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

Sono in arrivo, dall’Inps, buste arancioni a casa dei lavoratori del settore privato. Si tratta dell’estratto conto contributivo con una simulazione della pensione futura. Verranno inviate a circa sette milioni di lavoratori che non hanno mai utilizzato il portale online dell’Istituto “la mia pensione” per conoscere la propria situazione previdenziale. Le buste inizieranno ad essere recapitate da metà aprile e conterranno, oltre all’estratto conto previdenziale e la simulazione della pensione personale, anche un invito a richiedere lo Spid, il nuovo sistema pubblico di identità digitale per accedere a tutti i servizi online dell’Inps e in prospettiva di tutte le

Tags: ,

Immobili in locazione: limiti nella deducibilità degli interessi passivi

venerdì, marzo 18th, 2016 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

Nella circolare n. 3/E del 2 marzo 2016, l’Agenzia delle Entrate fornisce chiarimenti relativi a oneri detraibili e deducibili. Riguardo la fattispecie “Acquisto immobili da locare – limite di deducibilità degli interessi passivi”, gli interessi passivi dipendenti da mutui contratti per l’acquisto delle abitazioni in esame, da aggiungere alla deduzione del 20% del prezzo di acquisto dell’immobile, non hanno limiti di spesa indicati né dalla norma primaria né dal decreto attuativo. Per evitare che la deduzione di questi risulti incoerente con il significato della norma agevolativa, si ritiene che la stessa debba essere correlata ai limiti di spesa previsti per la deduzione del costo di acquisto dell’abitazione, trattandosi di due misure tese ad agevolare l’acquisto del medesimo bene.

Tags: ,

L’Agenzia delle Entrate spiega il principio del favor rei

venerdì, marzo 18th, 2016 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

Nella circolare n. 4 del 4 marzo 2016 l’Agenzia delle Entrate spiega il principio del favor rei in relazione alle nuove sanzioni tributarie. L’applicazione del principio del favor rei prevede che quando per la stessa fattispecie si succedono diverse norme, si applica la norma più favorevole. Il Dl di revisione del sistema sanzionatorio (Dl n, 158/2015), in vigore dal 1° gennaio 2016, non si applica soltanto alle violazione commesse da questa data, ma anche a tutte quelle commesse in precedenza che non sono ancora diventate definitive. In sostanza, l’Ufficio dovrà esaminare i casi concreti e verificare se la sanzione prevista dal nuovo sistema sanzionatorio è più “leggera”; nel caso dovrà rivedere le sanzioni precedentemente applicate, e applicare le nuove più favorevoli.

Tags: ,

Medici del lavoro: invio dati sanitari 2015

venerdì, marzo 18th, 2016 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

L’INAIL ricorda ai medici del lavoro che il 31 marzo 2016 scade l’ultimo giorno utile entro il quale è possibile inviare ai servizi competenti per territorio i dati aggregati sanitari e di rischio dei lavoratori sottoposti a sorveglianza sanitaria nell’anno 2015. I dati devono essere inviati esclusivamente per via telematica, tramite l’utilizzo della piattaforma informatica.

Tags: ,

Detrazioni fiscali: le spese pedagogiche non sono detraibili

giovedì, marzo 17th, 2016 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

Le spese sostenute per il pedagogista non sono detraibili, perché questa figura professionale non rientra nell’ambito sanitario. Egli, infatti, opera nei servizi socio-educativi, socio-assistenziali e socio-culturali, svolgendo la sua attività nei settori formativo, educativo, sociale e socio-sanitario, e pertanto, le spese sostenute per le sue prestazioni non sono detraibili.

Tags:

Corte di Cassazione: tariffa TARI per i B&B

giovedì, marzo 17th, 2016 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali, Sentenze | Nessun commento

La sentenza della Corte di Cassazione n. 16972 del 19 agosto scorso, ripresa in una nota dall’Ifel, autorizza i Comuni a stabilire una tariffa TARI per i B&B differenziata se l’attività è svolta in una civile abitazione, rispetto alla tariffa abitativa ordinaria e a quella degli alberghi. Secondo quanto affermato dai giudici deve essere ritenuta “illegittima una tassa relativa ai B&B determinata con le stesse modalità di quella dovuta dagli alberghi, in quanto le due fattispecie non sono assimilabili a tali fini, in quanto i B&B svolgendo attività ricettiva in maniera occasionale e priva del carattere di imprenditorialità non possono essere equiparati alle strutture ricettive che svolgono l’attività professionalmente”.

Tags: , ,

Search