Archive for dicembre, 2015

Agenzia delle Entrate: il modello per l’imposta di bollo virtuale

lunedì, dicembre 21st, 2015 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

Con provvedimento del 17 dicembre 2015, l’Agenzia delle Entrate ha approvato il nuovo modello che permette la dichiarazione ai fini dell’imposta di bollo tramite canale telematico, relativamente ad atti e documenti emessi nel corso dell’anno precedente o per il periodo compreso tra il 1° gennaio dell’anno in esame e il giorno dell’eventuale rinunzia. Il modello si compone di quattro parti: il frontespizio, che, oltre all’informativa sul trattamento dei dati personali, contiene gli estremi dell’autorizzazione al pagamento in modo virtuale dell’imposta di bollo, i dati del contribuente e del rappresentante firmatario della dichiarazione e la sezione riservata all’impegno alla presentazione in via telematica da parte dell’intermediario.

Tags:

Liti fiscali: il contenzioso con segno +

lunedì, dicembre 21st, 2015 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

Il contenzioso contro gli atti firmati dai dirigenti illegittimi dell’Agenzia delle Entrate registra un’impennata. Nel terzo trimestre del 2015 le impugnazioni presso le commissioni tributarie provinciali e regionali sono state 44.049, con un aumento del 29,4% rispetto all’omologo periodo del 2014.

Tags: ,

Adeguate le istruzioni del modello Siiq

lunedì, dicembre 21st, 2015 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

Sono state aggiornate le istruzioni per il modello “Comunicazioni per il regime di tassazione delle Siiq e delle Siinq” (provvedimento del 18 dicembre Agenzia delle Entrate). L’adeguamento si è reso necessario in seguito alle modifiche apportate, dal decreto “Sblocca Italia”, allo speciale regime opzionale civilistico e fiscale riguardante le Società di investimento immobiliare quotate (Siiq), introdotto dalla Finanziaria 2007. La norma prevede l’esclusione dall’Ires e dall’Irap del reddito derivante dall’attività di locazione immobiliare e l’applicazione di una ritenuta del 20% sugli utili distribuiti ai partecipanti.

Tags:

Modelli Iva 2016: in bozza l’ordinario e il base

lunedì, dicembre 21st, 2015 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

Sono pubblicati, sul sito dell’Agenzia delle Entrate, le bozze dei modelli Iva 2016, Iva base 2016, con le relative istruzioni, Iva 74-bis e le istruzioni per la compilazione del modello Comunicazione dati Iva. La modulistica 2016 si è adeguata alle modifiche normative che hanno interessato la disciplina dell’imposta: i modelli fanno spazio alle nuove ipotesi di reverse charge, alle operazioni di split payment e alle dichiarazioni d’intento ricevute dagli esportatori abituali che intendono acquistare o importare senza applicazione dell’Iva.

Tags:

Dichiarazioni infedeli e tardive: 29 dicembre deadline

lunedì, dicembre 21st, 2015 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

Entro il 29 dicembre ci si può mettere in regola e usufruire delle sanzioni più favorevoli previste dal nuovo ravvedimento operoso, riguardo le dichiarazioni dei redditi. La legge di stabilità per il 2015 ha profondamente innovato la disciplina del ravvedimento operoso, distinguendo nettamente le ipotesi di dichiarazione integrativa e di dichiarazione tardiva, nei casi di omessa presentazione, distinguendole anche sotto il profilo delle agevolazioni in termini di sanzioni. In particolare è stata ridotta la sanzione ad un nono del minimo qualora la regolarizzazione degli errori e delle omissioni, anche se incidenti sulla determinazione o sul pagamento del tributo, avvenga entro il 90° giorno successivo al termine per la presentazione della dichiarazione.

Tags: ,

Sono riaperte le iscrizioni alla banca dati giovani genitori

lunedì, dicembre 21st, 2015 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

Con messaggio n. 7376/2015, l’Inps ha reso noto che è nuovamente possibile, per i giovani genitori under 35, iscriversi alla “Banca Dati Giovani Genitori”, istituita dal Decreto 19 novembre 2010. Era previsto (art.1, co.72, legge n. 247/2007 – D.M. 19 novembre 2010), per le imprese che assumono con un contratto a tempo indeterminato o trasformano in un contratto a tempo indeterminato, un soggetto iscritto alla Banca Dati Giovani Genitori, un un incentivo economico “una tantum” pari a 5.000 euro per ogni lavoratore assunto o trasformato, nel limite di cinque lavoratori. L’iscrizione alla banca dati è possibile tramite il sito internet www.inps.it, seguendo il percorso “Servizi on line”, “Accedi ai servizi”, “Servizi per il cittadino”, autenticazione con codice fiscale e Pin, “Fascicolo previdenziale del cittadino”, “Comunicazioni telematiche”, “Invio comunicazioni”, “Iscrizione banca dati giovani genitori”.

Tags: ,

Bollo virtuale: nuova versione del modello di dichiarazione

lunedì, dicembre 21st, 2015 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

Gli utenti autorizzati ad assolvere l’imposta di bollo in modalità virtuale sugli atti emessi nell’anno solare hanno a disposizione un nuovo modello di dichiarazione da inviare, esclusivamente online, all’Agenzia delle Entrate. Approvato con provvedimento del 17 dicembre 2015, lo schema dichiarativo è accompagnato dalle relative istruzioni, dalle specifiche tecniche e anche da un allegato contenente le caratteristiche tecniche per la stampa.

Tags:

730/2016 in bozza

venerdì, dicembre 18th, 2015 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

E’ pubblicato in bozza, completo di istruzioni, sul sito dell’Agenzia delle Entrate il modello 730/2016. In primo piano, il bonus Irpef di 80 euro riservato ai lavoratori dipendenti e ad alcune categorie assimilate con reddito fino a 26mila euro. Il beneficio ha perso il suo carattere di provvisorietà ed è entrato a regime con la Stabilità 2015, trovando collocazione nell’articolo 13, comma 1-bis, del Tuir. Una delle novità più rilevanti è la semplificazione pensata per gli amministratori di condominio non professionisti: il 730/2016 ha loro dedicato il nuovo “quadro K”, dove gli interessati potranno indicare i beni e i servizi acquistati nell’anno dal condominio, i dati identificativi dei fornitori e i dati catastali degli immobili condominiali oggetto di interventi di ristrutturazione edilizia. Abolito l’obbligo di presentazione del quadro quadro AC e del frontespizio del modello Unico.

Tags:

Irap: istituito i codici tributo per usufruire del credito per il personale

venerdì, dicembre 18th, 2015 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

La Legge di Stabilità 2015 ha riconosciuto in favore dei contribuenti Irap, a partire dal 1° gennaio di quest’anno, la deducibilità integrale dei costi sostenuti per il personale impiegato a tempo indeterminato, e alle imprese e ai professionisti senza dipendenti ha attribuito un credito d’imposta del 10% del tributo, da utilizzare esclusivamente in compensazione tramite modello F24. Con la risoluzione n. 105/E del 17 dicembre 2015, l’Agenzia delle Entrate ha istituito il codice tributo 3883, denominato “Irap – utilizzo in compensazione del credito d’imposta di cui all’articolo 1, comma 21, della legge 23 dicembre 2014, n. 190”.

Tags: , ,

Sono online in bozza i modelli Iva 2016

venerdì, dicembre 18th, 2015 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

Sono online, sul sito dell’Agenzia delle Entrate, le bozze dei modelli Iva 2016, Iva base 2016, con le relative istruzioni, Iva 74-bis e le istruzioni per la compilazione del modello Comunicazione dati Iva. La modulistica 2016 si è adeguata alle modifiche normative che hanno interessato la disciplina dell’imposta: i modelli fanno spazio alle nuove ipotesi di reverse charge, alle operazioni di split payment e alle dichiarazioni d’intento ricevute dagli esportatori abituali che intendono acquistare o importare senza applicazione dell’Iva.

Tags:

Lavoro: riduzione premi e contributi INAIL

venerdì, dicembre 18th, 2015 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

E’ stato pubblicato nella GU n. 286 del 9 dicembre 2015, il Decreto 30 settembre 2015 con cui si fissa la misura della riduzione dell’importo dei premi e contributi INAIL per l’anno 2016. E’ approvata la determinazione del Presidente dell’Inail n. 283 del 27 luglio 2015 che fissa per l’anno 2016 al 16,61% la misura della riduzione percentuale dell’importo dei premi e contributi dovuti per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali, prevista dall’art. 1, comma 128, legge n.147/2013, da applicare per tutte le tipologie di premi e contributi destinatari della riduzione.

Tags: ,

Imu/Tasi: arriva la mini-sanatoria a favore dei Comuni

venerdì, dicembre 18th, 2015 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

In tema di Imu/Tasi, saltata la sanatoria prevista nel Ddl Stabilità, ne arriva una “mini” che salva le aliquote approvate dai Comuni il 31 luglio. La sanatoria maxi è caduta, ma non ha lasciato il vuoto. L’emendamento alla manovra approvato in commissione bilancio alla Camera, apre l’ombrello su 159 delibere con cui un centinaio di Comuni hanno ridisciplinato Imu, Tasi e Tari. Anche in questo caso, ovviamente, il tutto entra in vigore il 1° gennaio prossimo, ma la nuova regola è qualificata come interpretativa, e quindi retroattiva: in pratica il nuovo comma 24-bis della manovra spiega che la scadenza del 30 luglio entro cui i Comuni dovevano approvare bilanci e aliquote (tranne che in Sicilia e Friuli Venezia Giulia), fissata un po’ a sorpresa in Conferenza unificata e scritta nel Dm del Viminale del 13 maggio, “si intende riferita al 31 luglio” perché è quello l’ultimo giorno del mese.

Tags: ,

Prima casa: l’acquisto in leasing raddoppia l’agevolazione sulla quota interessi

venerdì, dicembre 18th, 2015 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

Con un emendamento al Ddl Stabilità la commissione Bilancio della Camera interviene con una misura volta a rendere appetibile lo strumento del leasing immobiliare. Il beneficio avrà validità dal 2016 a tutto il 2020. Viene modificato l’art. 15 del Tuir, introducendo una detrazione, in favore di giovani di età inferiore a 35 anni e con un reddito complessivo non superiore a 55.000 euro, pari al 19% delle spese sostenute per i canoni derivanti da contratti di locazione finanziaria su unità immobiliare adibiti ad abitazione principale, per un importo massimo di 8.000 euro annui. La modifica proposta, prevedendo una detrazione del 19% per le spese relative all’intero canone di leasing (sia quota capitale che quota interessi), con un limite massimo pari a 8.000 euro annui, consentirebbe ai soggetti che acquistano l’abitazione in leasing uno sgravio fiscale superiore rispetto al mutuo ipotecario, in cui soltanto la quota interessi delle rate può essere portata in detrazione al 19%, con un limite di 4.000 euro per anno.

Tags: ,

Modifiche alle sanzioni dell’imposta su donazioni e successioni

giovedì, dicembre 17th, 2015 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

Il Dl n.158/2015 (art. 28) ha modificato il secondo periodo del comma 1, art.50, Dl n.346/1990, convertendo la sanzione prevista da lire in euro per la non debenza dell’imposta in caso di omessa dichiarazione di successione (da 500.000 lire in 250 euro nel minimo, a 2.000.000 di lire in 1000 euro nel massimo) e ha aggiunto, dopo il secondo periodo, la previsione di sanzione in caso di ritardo nella presentazione della stessa dichiarazione. Se la dichiarazione è presentata con un ritardo non superiore a 30 gg, si applica la sanzione amministrativa dal 60% al 120% dell’ammontare dell’imposta liquidata o riliquidata dall’ufficio. Se non è dovuta imposta si applica la sanzione amministrativa da euro 150 a euro 500. Le nuove disposizioni entreranno in vigore dal 1° gennaio 2017.

Tags: , , ,

Costi chilometrici: pubblicate le tariffe Aci 2016

giovedì, dicembre 17th, 2015 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

Con il comunicato pubblicato nel supplemento ordinario n. 66 della Gazzetta Ufficiale n. 291 del 15 dicembre, l’Agenzia delle Entrate rende note le tabelle nazionali dei costi chilometrici di esercizio di autovetture e motocicli elaborate dall’Aci. Le nuove tariffe sono necessarie sia per il calcolo dei rimborsi spettanti ai dipendenti e professionisti che utilizzano il proprio mezzo per conto di attività del datore di lavoro, sia per il calcolo della remunerazione aggiuntiva alla retribuzione principale del dipendente, al quale, l’azienda eroga beni e servizi a condizioni più vantaggiose rispetto a quelle esistenti sul mercato.

Tags: ,

Interesse legale 2016: scende allo 0,2%

giovedì, dicembre 17th, 2015 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

Pubblicato nella GU del 15 dicembre 2015 il decreto del ministero dell’Economia e delle Finanze che, secondo l’articolo 1284, primo comma, del codice civile, ogni anno rivede il tasso “sulla base del rendimento medio annuo lordo dei titoli di Stato di durata non superiore a dodici mesi e tenuto conto del tasso di inflazione registrato nell’anno”. Per il 2016 il tasso di interesse legale si attesta allo 0,2%.

Tags:

Accise natalizie: alla cassa entro il 18 dicembre

giovedì, dicembre 17th, 2015 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

Le imprese produttrici di alcole etilico, bevande alcoliche e prodotti energetici diversi dal gas naturale, dal carbone, dalla lignite e dal coke, che scelgono di versare l’accisa relativa ai prodotti immessi in consumo nella prima quindicina di dicembre mediante modello F24, hanno come termine ultimo venerdì 18 diembre, senza possibilità di compensazione con eventuali crediti. Le aziende che intendono pagare direttamente in tesoreria o tramite conto corrente postale intestato alla stessa tesoreria, il termine è fissato al 27 dicembre. E’ imminente, a detta del Mef, la pubblicazione in GU del decreto che fissa tali scadenze.

Tags:

CNDCEC: pubblicate le linee guida per la nomina del Sindaco Unico

giovedì, dicembre 17th, 2015 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

Il CNDCEC, il 10 dicembre 2015, ha approvato le linee guida per la nomina del sindaco unico. La nomina del sindaco unico è possibile se l’atto costitutivo non prevede espressamente la nomina del collegio sindacale; diversamente è necessario modificare l’atto costitutivo. Se l’atto costitutivo non dispone nulla in merito ai controlli, l’assemblea può nominare un sindaco unico o un revisore. Nel caso in cui sia prevista la nomina dell’organo di controllo, ma non siano fornite indicazioni sulla sua composizione, sarà nominato un sindaco unico. Se i soci intendono nominare un collegio sindacale, la scelta dovrà essere contemplata in un’apposita clausola statutaria. Il termine per la nomina è stabilito in 30 gg dall’assemblea di approvazione del bilancio consolidato ovvero dall’approvazione del bilancio non abbreviato ovvero dal verificarsi della condizione di controllo della società partecipata, ex art.2359 c.c., soggetta a revisione dei conti.

Tags: ,

Agevolazioni: ZFU Emilia presentazione domande di accesso

giovedì, dicembre 17th, 2015 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

Il MISE ha pubblicato nella circolare n. 90178 le modalità e termini di presentazione delle istanze di accesso alle agevolazioni in favore delle microimprese localizzate nella zona franca urbana istituita, ai sensi dell’art.12, Dl n.78/2015, nei territori dell’Emilia colpiti dall’alluvione del 17 gennaio 2014 e nei comuni colpiti dal sisma del 20 e 29 maggio 2012. Possono beneficiare delle agevolazioni le imprese in possesso dei seguenti requisiti: microimprese con meno di 10 occupati e un fatturato/bilancio annuo inferiore a 2 milioni di euro; costituzione prima del 31 dicembre 2014; svolgimento della propria attività all’interno della zona franca (sede principale o unità locale); non essere in liquidazione volontaria o sottoposte a procedure concorsuali; operare nei settori di attività individuati dai codici della Classificazione delle attività economiche ATECO 2007 (riportati in circolare). Le agevolazioni previste: esenzione dalle imposte sui redditi; esenzione dall’imposta regionale sulle attività produttive; esenzione dall’imposta municipale propria. Tali agevolazioni sono riconosciute solo per i periodi d’imposta 2015-2016. Le istanze per l’accesso alle agevolazioni devono essere presentate in via esclusivamente telematica tramite la procedura informatica accessibile dalla sezione “ZFU Emilia” del sito www.mise.gov.it e devono essere presentate a partire dalle ore 12,00 del 21 diembre 2015 fino alle ore 12,00 del 31 marzo 2016.

Tags: , ,

Gli interpelli antielusivi dopo le novità normative

mercoledì, dicembre 16th, 2015 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

Nella risoluzione 104/E del 15 dicembre 2015 sono forniti chiarimenti sulla gestione delle istanze di interpello antielusivo, dopo l’entrata in vigore delle novità normative recate da due distinti provvedimenti: il Dl n. 128/2015 in vigore dal 1° ottobre 2015, e il Dl n. 156/2015 in vigore dal prossimo 1° gennaio 2016. Per le istanze presentate entro il 1° settembre 2015, il termine di 120 giorni per la risposta non è da considerarsi perentorio; il contribuente ha facoltà di diffidare l’Amministrazione, con la conseguenza che, decorsi altri 60 gg dalla diffida, si forma il silenzio assenso sulla soluzione interpretativa prospettata. Per le istanze presentate tra il 2 e il 30 settembre 2015, essendo impossibile analizzare le fattispecie rappresentate negli interpelli antielusivi presentati in assenza di un qualsiasi parametro normativo di riferimento, nel rispetto del principio di buona fede e di collaborazione tra contribuente e Amministrazione, quest’ultima segnalerà tale circostanza al contribuente, invitandolo a presentare una nuova istanza di interpello, senza necessità di allegare i documenti eventualmente già trasmessi con la precedente richiesta. Se il contribuente aderisce all’invito, non verrà contestata l’eventuale non preventività della nuova istanza, nel caso sia presentata entro 60 gg dalla ricezione dell’invito e sempre che riguardi la medesima fattispecie rappresentata nella precedente. Per il periodo tra il 1° ottobre e il 31 dicembre 2015, il contribuente che intende richiedere il parere in ordine all’abusività di una determinata operazione deve presentare l’istanza ai sensi dell’articolo 10-bis, comma 5, della legge 212/2000, ossia secondo le disposizioni cui rinvia l’articolo 11 della stessa legge 212, non essendo più possibile procedere ai sensi dell’articolo 21, comma 9, della legge 413/1991.

Tags:

Search