Archive for ottobre, 2015

Legge di stabilità: nuova rivalutazione dei terreni per gli agricoltori

sabato, ottobre 31st, 2015 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

La legge di Stabilità 2016 da un lato abbatte Irap e Imu per gli imprenditori agricoli, dall’altro riserva una nuova rivalutazione del 30% dei redditi dominicale e agrario; inoltre, dal 2017, scompare il regime di esonero e risulta raddoppiata dal 4% all’8% l’imposta sostitutiva per la rideterminazione del valore di acquisto dei terreni.

Tags: ,

IRAP: ancora incertezze sull’assoggettabilità dei medici di base

sabato, ottobre 31st, 2015 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

L’Irap dei medici di base è ancora in bilico, resta legata al verdetto delle sezioni unite della Cassazione. A seguito del contrasto giurisprudenziale registrato degli ultimi anni, non è possibile stabilire univocamente se il medico di famiglia che si avvale di una segretaria possiede quella autonoma organizzazione che costituisce il presupposto del tributo. A ribadirlo è stato ieri il sottosegretario all’economia Baretta, rispondendo presso la commissione finanze della camera a un’interrogazione presentata da Sebastiano Barbanti (Alternativa libera).

Tags: , ,

Cassazione: occultamento delle scritture contabili

sabato, ottobre 31st, 2015 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali, Sentenze | Nessun commento

Secondo una recente sentenza della Corte di Cassazione, la n. 41830 del 19 ottobre 2015, ai fini della configurabilità del reato di distruzione o occultamento delle scritture contabili non è necessario che si verifichi un’impossibilità assoluta di determinazione del volume di affari e del reddito d’impresa, essendo sufficiente che la ricostruzione dell’imponibile evaso avvenga attraverso mezzi diversi dalle scritture obbligatorie quali, ad esempio, i controlli incrociati. Nella ratio della norma, c’è l’obbligo dell’imprenditore alla conservazione dei documenti contabili inerenti l’attività d’impresa in modo da consentire in qualsiasi momento all’Amministrazione finanziaria la ricostruzione analitica dell’imponibile fiscale, escluso qualsiasi riferimento a una impossibilità assoluta di procedere a tale ricostruzione.

Tags: ,

Professioni: avvocati senza obbligo di assicurazione

sabato, ottobre 31st, 2015 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

Per gli avvocati non è ancora in vigore l’obbligo assicurativo, il Ministero della giustizia non ha ancora determinato le condizioni essenziali della polizza. Lo ha ribadito il Consiglio nazionale forense nel parere n. 35 del 24 giugno 2015 pubblicato ieri sul portale dedicato del Cnf.

Tags: , ,

Avvisi ai contribuenti: via Pec o per posta ordinaria la comunicazione di mancata presentazione dichiarazione IVA

sabato, ottobre 31st, 2015 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

Una semplice comunicazione dell’Agenzia delle Entrate avverte 65mila contribuenti su possibili irregolarità commesse negli adempimenti dichiarativi Iva 2014, ricordando l’opportunità di rimediare a dimenticanze od omissioni tramite l’istituto del ravvedimento operoso ed evitare, in tal modo, i controlli. La comunicazione arriverà all’indirizzo di Pec, ovvero tramite posta ordinaria, nel caso di Pec non attiva o non registrata nei pubblici elenchi; in essa sono annotate le informazioni emerse dal confronto tra la comunicazione annuale dei dati Iva e la dichiarazioni ai fini Iva per l’anno d’imposta 2014, da cui risulterebbe: la mancata presentazione della dichiarazione Iva; la presentazione della dichiarazione Iva con compilazione del solo quadro VA.

Tags: ,

Stabilità: benefici differenziati per le auto

sabato, ottobre 31st, 2015 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

Per le auto di imprese e professionisti il ddl sulla stabilità introduce un maxi ammortamento ad effetti differenziati a seconda dell’utilizzo del bene. La deduzione può variare tra il 40% del costo effettivo, per i veicoli impiegati come beni strumentali, e l’8% di 18.076 euro per le auto non assegnate. Per i leasing, deduzione accelerata in due anni per le auto in benefit a dipendenti.

Tags: , ,

Riforma dei reati tributari: confische a tutto campo

sabato, ottobre 31st, 2015 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

La confisca è obbligatoria per tutti i reati tributari, compreso l’occultamento e la distruzione di scritture contabili finora esclusi dalla misura di sicurezza. È una delle novità contenute nel Dl n. 158/2015 di riforma dei reati tributari, che ha introdotto una specifica previsione in tema di confisca all’interno del decreto legislativo 74/2000.

Tags: ,

Cassazione: no alle fatture con descrizione generica

sabato, ottobre 31st, 2015 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

Incorre in sanzioni il professionista o l’imprenditore che emette fatture contenenti la sola indicazione generica “servizi professionali”, accorpando attività molto diverse in un’unica descrizione. Così ha affermato la Corte di Cassazione con la sentenza numero 21980 del 28 ottobre 2015. Per i giudici un’indicazione generica dell’operazione fatturata, che accorpi indistintamente in un’unica descrizione attività diverse sotto il profilo del loro contenuti, non soddisfa le finalità conoscitive che la norma intende assicurare.

Tags: ,

Agenzia delle Entrate: il 730 è tardivo a partire dal 23 luglio

sabato, ottobre 31st, 2015 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

Per effetto della proroga concessa al modello 730/2015, la regolarizzazione della violazione di tardiva presentazione decorre dal termine prorogato con DPCM 26 giugno 2015, cioè dal 23 luglio 2015.  Il chiarimento è contenuto nella circolare AE n. 34/2015.

Tags: ,

LUL: il nuovo regime sanzionatorio

sabato, ottobre 31st, 2015 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

Il Dl n. 151/2015 ha introdotto un nuovo regime sanzionatorio in caso di mancata o irregolare tenuta del LUL. L’omessa o infedele registrazione dei dati che determina differenti trattamenti retributivi, previdenziali o fiscali è punita con la sanzione amministrativa pecuniaria da 150 a 1.500 euro. Gli importi aumentano: da 500 a 3.000 euro se la violazione si riferisce a più di 5 lavoratori ovvero ad un periodo superiore a 6 mesi; da 1.000 a 6.000 euro se la violazione si riferisce a più di 10 lavoratori ovvero ad un periodo superiore a 12 mesi.

Tags:

Semplificazioni: il 770 mantiene ancora in piedi il reato di omesso versamento

sabato, ottobre 31st, 2015 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

La legge di Stabilità 2016 manda in soffitta il modello 770 ma non il reato di omesso versamento di ritenute dovute o certificate, per effetto del quale, per molti contribuenti l’eliminazione del 770 potrebbe rivelarsi soltanto “virtuale”. La disposizione che prevede l’esonero dell’invio della comunicazione annuale dei sostituti d’imposta, se non elaborata attentamente, rischia di rivelarsi priva di effetti.

Tags:

Voluntary: la prassi seguita dall’Ufficio

sabato, ottobre 31st, 2015 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

In tema di voluntary disclosure, le prassi di gestione delle pratiche dal parte degli uffici dell’Agenzia delle Entrate si possono riassumere così:  apertura alle integrazioni in corso d’opera anche con mail; possibilità della notifica dell’atto direttamente al contribuente o anche al consulente con delega; nessun obbligo di documentazione dettagliata se il contribuente si pone come soggetto passivo dell’imposizione per esempio nei casi di interposizione fittizia o trust o di riconducibilità a sé dei redditi.

Tags:

Legge di stabilità 2016: note di variazione IVA con tempistiche differenti

sabato, ottobre 31st, 2015 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

Le note di variazione Iva in diminuzione seguono tempistiche e modalità di emissione differenti a seconda della causa giuridica e contrattuale che le ha generate. E’ una novità contenuta nel disegno della legge di Stabilità. La nuova formulazione dell’articolo 26 del DPR n. 633/72 prevede tre categorie distinte di cause giuridiche di modifica. La prima riguarda le ipotesi di variazione in diminuzione dell’imponibile e dell’imposta che si verificano in dipendenza abbuoni e sconti contrattualmente previsti: in base al nuovo comma 3 dell’articolo 26, la nota di variazione non può essere emessa dopo il decorso di un anno dall’operazione. Diversa condizione è prevista per le cause giuridiche che determinano la riduzione dell’imposta e della base imponibile in forza di una dichiarazione di nullità, annullamento, revoca e risoluzione: in queste ipotesi la nota di variazione non soffre del limite annuale precedentemente evidenziato, in quanto le variazioni non si verificano in dipendenza di un sopravvenuto accordo fra le parti. La terza ipotesi riguarda il caso di mancato pagamento, in tutto o in parte, del corrispettivo da parte del cessionario/committente: la nota di variazione deve essere emessa solo al verificarsi di eventi specifici individuati dalla norma stessa e riconducibili a procedure concorsuali o a piani di ristrutturazione del debito o a procedure esecutive individuali rimaste infruttuose.

Tags:

Voluntary: comportamenti “anomali” dell’Agenzia delle Entrate riguardo la proroga

sabato, ottobre 31st, 2015 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

Le direzioni provinciali dell’Agenzia delle Entrate si comportano in modo differente riguardo la proroga della voluntary disclosure al 30 dicembre. In molti casi, gli addetti all’esame delle pratiche non riconoscono il termine lungo di proroga al 30 dicembre, sia per la trasmissione sia per il perfezionamento della documentazione relativa alla voluntary disclosure, facendo decorrere 30 giorni dalla trasmissione della prima istanza. Trasformando, nei fatti, il rinvio termini lungo dal 30 settembre al 30 dicembre, in una mini proroga tecnica. Gli uffici, a loro discolpa, osservano che il decreto legge che contiene la proroga sulla voluntary disclosure non è stato ancora approvato e, fintanto che non approda in Gazzetta Ufficiale, fanno riferimento, soltanto, al provvedimento 30 gennaio 2015 dell’Agenzia delle Entrate, che considera il termine dei 30 giorni tra invio dell’istanza e il perfezionamento della stessa, un termine ordinatorio.

Tags:

Rimborsi Iva: integrative termini unificati alla dichiarazione successiva

sabato, ottobre 31st, 2015 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

Sono unificati i termini di presentazione per tutte le dichiarazioni integrative da presentare al fine di modificare le scelte su compensazioni e rimborsi Iva già comunicate al fisco, o per sanare la mancata apposizione del visto di conformità o della sottoscrizione alternativa nella dichiarazione: l’integrativa va presentata entro il termine di presentazione della dichiarazione relativa all’anno successivo. È uno dei principali chiarimenti della circolare 35/E pubblicata dall’Agenzia delle Entrate. Nella stessa circolare sono state fatte precisazioni riguardo alla mancata compilazione della dichiarazione sostitutiva di atto notorio e sulle condizioni da rispettare per accedere ai rimborsi senza garanzia.

Tags:

Cassazione: la donazione dell’area edificabile nasconde una plusvalenza implicita

sabato, ottobre 31st, 2015 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali, Sentenze | Nessun commento

Secondo quanto affermato dalla Corte di Cassazione nella sentenza n. 20250 del 9 ottobre 2015, costituisce ipotesi di abuso del diritto la sequenza di negozi giuridici rappresentata dalla donazione di un terreno edificabile, effettuata a favore di un familiare, e dalla successiva vendita del medesimo bene, in quanto preordinata unicamente a “rivalutare” il costo a suo tempo sostenuto dal donante, al fine di azzerare la relativa plusvalenza patrimoniale.

Tags: , ,

Rimborsi Iva: la nuova disciplina

sabato, ottobre 31st, 2015 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

L’articolo 13, del Dl n. 175/2014 (decreto semplificazioni) ha rivisto l’ammontare dei rimborsi Iva eseguibili senza alcun adempimento, elevandolo da 5.000 a 15.000 euro. Per i rimborsi superiori a 15.000 euro, non serve più la garanzia, ma basta il visto di conformità o una sottoscrizione alternativa, a meno che non si tratti di richieste particolarmente rischiose, avanzate, ad esempio, da contribuenti a inizio o a fine attività. L’Agenzia delle Entrate interviene ancora, con la circolare n. 35/E del 27 ottobre 2015, per chiarire alcune situazioni rimaste pendenti.

Tags: ,

Codice di deontologia e buona condotta nel settore delle informazioni commerciali

sabato, ottobre 31st, 2015 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

ABI, Federpol, Confcommercio, Confesercenti, Codacons e altre associazioni che operano nel settore delle informazioni commerciali hanno sottoscritto un Codice di Deontologia e Buona Condotta promosso dal Garante Privacy e pubblicato il 13 Ottobre scorso sulla GU. In base al nuovo codice, gli operatori del settore che si occupano di vagliare, per conto di committenti pubblici o privati, l’affidabilità commerciale di imprenditori e manager potranno raccogliere i dati personali relativi alla situazione economica, finanziaria e patrimoniale di questi ultimi solo utilizzando fonti pubbliche o direttamente dall’interessato. I relativi fascicoli dovranno essere sempre aggiornati e la conservazione dei dati dovrà essere svolta entro precise scadenze. Le regole si applicheranno agli operatori che prestano servizi di reperimento di informazioni commerciali, ai sensi dell’art. 134, R.D. n.773/1931, ovvero alle aziende che forniscono a committenti il servizio di ricerca, raccolta, elaborazione e valutazione, analisi e conservazione delle informazioni commerciali relative ad un soggetto.

Tags: ,

Riforma della riscossione: autotutela e sanzioni

sabato, ottobre 31st, 2015 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

Il decreto semplificazione della riscossione (Dl n. 159/2015) ha modificato le norme in materia di autotutela e sanzioni. Nei casi di autotutela totale o parziale il contribuente può definire in maniera agevolata le sanzioni dell’atto oggetto di autotutela alle medesime condizioni presenti alla data di notifica dell’atto, purché rinunci a fare ricorso al giudice tributario: in quest’ultimo caso, le spese processuali restano sempre a carico delle parti che le hanno sostenute. Tale disposizione non si applica nei casi di definizione agevolata con il pagamento di un importo pari ad un terzo della sanzione irrogata e comunque non inferiore ad un terzo dei minimi edittali previsti per le violazioni più gravi relative a ciascun tributo, entro il termine previsto per la proposizione del ricorso. L’annullamento totale dell’atto in autotutela o la revoca parziale dello stesso non sono impugnabili autonomamente.

Tags: , ,

730 rettificativo entro il 10 novembre

sabato, ottobre 31st, 2015 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

Altro termine (l’ultimo) per correggere il modello 730 da parte di Caf e professionisti che hanno apposto il visto di conformità. CAF e professionisti, qualora si accorgono direttamente o su segnalazione del contribuente, della presenza di eventuali errori sul mod. 730 precompilato, possono trasmettere una dichiarazione rettificativa che consente il versamento della sola somma dovuta a titolo di sanzione, senza dover corrispondere anche i tributi e relativi interessi, ai sensi dell’art. 39 del D.Lgs. n. 241/1997.

Tags:

Search