Archive for giugno, 2015

Codici tributo F24 per il nuovo regime forfettario

domenica, giugno 14th, 2015 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

Sono stati definiti i codici tributo per versare acconti e saldo dell’imposta forfetaria del 15%, sostitutiva delle imposte sui redditi, delle addizionali regionale e comunale e dell’Irap, con modello F24 dai contribuenti che hanno aderito al nuovo  regime agevolativo messo in campo dalla legge di stabilità 2015. La risoluzione 59/E dell’11 giugno 2015 ha istituito:  “1790” (acconto prima rata); “1791” (acconto seconda rata o in unica soluzione); “1792” (saldo).

Tags:

IMU agricola: detrazione ripartita tra i comproprietari

domenica, giugno 14th, 2015 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

Il dipartimento delle finanze, in una risposta data il 29 maggio riguardo l’Imu agricola, ha precisato che la detrazione di 200 euro spettante per i terreni già esenti da Imu e ora soggetti all’IMU deve essere ripartita proporzionalmente fra i vari comproprietari.

Tags:

Cassazione: invio modello sbagliato? ok a sanzioni

domenica, giugno 14th, 2015 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali, Sentenze | Nessun commento

Secondo quanto affermato dalla Corte di Cassazione nella sentenza n. 9973 del 15 maggio 2015, è nulla la dichiarazione presentata su un modello non conforme a quello approvato ovvero trasmesso al Fisco con una modalità diversa da quella prevista per la categoria di appartenenza del contribuente. E’ legittimo, quindi, l’eventuale accertamento induttivo dell’ufficio e il recupero di imposte, sanzioni e interessi.

Tags: ,

Internet: cookie con scroll

domenica, giugno 14th, 2015 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

Il garante della privacy, illustrando la normativa sulle tutele per chi naviga in rete diventata operativa il 4 giugno 2015, ha chiarito che basta lo scroll della pagina a consentire all’uso dei cookie.

Tags: ,

Imprese a tasso zero: la nuova forma di autoimprenditorialità

domenica, giugno 14th, 2015 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

Esce di scena l’autoimprenditorialità e fa posto alle “Nuove imprese a tasso zero”. La misura si rivolgerà non solo ai giovani fino a 35 anni, ma anche alle donne indipendentemente dall’età, si estenderà all’intero territorio nazionale e non prevederà più l’erogazione di contributi a fondo perduto, ma solo la concessione di mutui agevolati a tasso zero, per investimenti fino a 1,5 milioni di euro. Il finanziamento dovrà essere restituito in otto anni e dovrà essere assistito dalle garanzie previste dal codice civile e da privilegio speciale.

Tags:

Precompilata: correzioni online fino al 29 giugno

domenica, giugno 14th, 2015 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

Entro il 29 giugno, il contribuente che ha già inviato il 730 precompilato via web tramite il sito internet dell’agenzia delle Entrate e si è accorto di aver commesso degli errori potrà inviare nuovamente la dichiarazione, con le stesse modalità, annullando e sostituendo quella precedente. Lo prevede il provvedimento dell’agenzia delle Entrate n. 78849/2015 del 10 giugno 2015.

Tags:

Lotta all’evasione: si alza la soglia del contante

domenica, giugno 14th, 2015 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

Montecitorio dice si all’innalzamento della soglia dei pagamenti in contante. Non si sa ancora di quanto aumenterà il limite, oggi fissato a 1.000 euro, il via libera è stato dato. Un via libera comunque subordinato a un maggiore ricorso ai pagamenti elettronici.

Tags:

Bocciato il reverse charge della grande distribuzione

domenica, giugno 14th, 2015 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

Riguardo il reverse charge della grande distribuzione, il 22 maggio 2015 la Commissione Ue ha trasmesso al Consiglio una comunicazione a norma dell’articolo 395 della direttiva 2006/112/CE, con la quale ha espresso il rifiuto della richiesta di deroga presentata dall’Italia. Secondo la Commissione europea, la ratio sottesa alla concessione di deroghe al regime ordinario dell’Iva è basata sull’esistenza di una reale situazione di emergenza, legata a casi provati di frode da dover contrastare; inoltre tali interventi devono avere una portata limitata per garantire l’operatività del sistema generale e non possono essere utilizzati sistematicamente per mascherare la sorveglianza inadeguata delle autorità fiscali di uno Stato membro.

Tags:

Ferie residue 2013: entro il 30 giugno la fruizione

domenica, giugno 14th, 2015 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

Entro il 30 giugno i datori di lavoro devono concedere ai propri dipendenti le ferie residue 2013. Qualora ciò non accadesse, sono tenuti a versare i contributi entro il 17 agosto 2015 sulle ferie maturate e non godute. Inoltre, sono soggetti ad una sanzione non diffidabile variabile da 200 a 1.200 euro per ciascun lavoratore.

Tags:

Pagamenti Imu e Tasi sopra i 1.000 euro solo con F24 online

domenica, giugno 14th, 2015 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

Il pagamento Imu e Tasi, in scadenza martedì prossimo, si potrà effettuare presso lo sportello bancario o postale con modello F24 o bollettini cartacei; attenzione, però, agli importi: solo per gli F24 precompilati, inviati dai Comuni, o i bollettini postali si potrà utilizzare il denaro contante anche per importi superiori a 1.000 euro. Questi pagamenti sono possibili perché non si applica la normativa antiriciclaggio dell’articolo 49, comma 15, Dlgs 231/2007. Per le situazioni diverse da quella descritta, e se in presenza di compensazioni, dovrà essere utilizzato il modello F24 telematico (servizi telematici delle Entrate, F24 web, F24 online e F24 cumulativo).

Tags:

Corte di Cassazione: non sono reddito i prelievi ingiustificati degli autonomi

domenica, giugno 14th, 2015 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali, Sentenze | Nessun commento

Supportata dal vigente art. 32 del DPR n. 600/73 che non prevede più una presunzione di reddito sui prelievi ingiustificati dei lavoratori autonomi, e per effetto della sentenza n. 228/2014 della Corte Costituzionale, la Corte di Cassazione – Sezione Tributaria – nella sua sentenza n. 12021/15 sostiene l’illegittimità dell’accertamento di maggior reddito nei confronti del lavoratore autonomo basato sulla presunzione secondo cui i prelevamenti non giustificati dal conto corrente bancario corrispondono automaticamente a un costo a sua volta produttivo di un ricavo.

Tags: ,

F24: nuova causale per il versamento dei contributi degli investigatori privati

domenica, giugno 14th, 2015 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

E’ stato regolato con apposite intese, il servizio di riscossione tramite modello di pagamento unificato dei contributi degli investigatori privati. Con la risoluzione n. 58/E del 10 giugno è stata istituita causale “Inve”, utile allo scopo, da riportare nella sezione “Inps” dell’F24, nel campo “causale contributo”, in corrispondenza delle somme indicate nella colonna “importi a debito versati”.

Tags: ,

Dichiarazioni: nuovo rigo RQ80 per indicare l’adeguamento Iva

domenica, giugno 14th, 2015 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

L’adeguamento agli studi di settore si indica anche nel modello Iva. Coloro che effettuano l’adeguamento alle risultanze degli studi di settore relativi al 2014, oltre a versare la maggiore imposta, devono indicare i maggiori corrispettivi e l’imposta nella nuova Sezione XXI a rigo RQ80 del mod. UNICO 2015 riservata all’adeguamento agli studi di settore ai fini IVA.

Tags: ,

Nuovo ravvedimento operoso: le indicazioni dell’Agenzia

domenica, giugno 14th, 2015 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

L’agenzia delle Entrate, nella circolare 23/E di ieri, fornisce una interpretazione risolutrice del meccanismo con cui i contribuenti devono applicare le riduzioni delle sanzioni di 1/5 e di 1/9 connesse alla nuova formulazione del ravvedimento operoso (articolo 13, Dlgs 472/97). La riduzione delle sanzioni ad 1/5, se la regolarizzazione degli errori o delle omissioni viene effettuata anche dopo accessi, ispezioni, verifiche o altre attività amministrative, deve ritenersi applicabile ai soli tributi amministrati dall’Agenzia delle Entrate. Tra i tributi interessati rientrano oltre a quelli diretti, l’Iva e tutte le imposte, diritti o entrate erariali, l’Irap e le addizionali regionali e comunali all’Irpef. Sono esclusi i tributi locali. Particolarmente importante è poi il chiarimento che la circolare fornisce sulle modalità di applicazione della riduzione delle sanzioni ad 1/9. E’ prevista detta riduzione se la regolarizzazione degli errori e delle omissioni, anche se incidenti sulla determinazione o sul pagamento del tributo, avviene entro il novantesimo giorno successivo al termine per la presentazione della dichiarazione, ovvero, quando non è prevista dichiarazione periodica, entro novanta giorni dall’omissione o dall’errore.

Tags:

Irap più leggera sul lavoro

domenica, giugno 14th, 2015 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

E’ deducibile dalla base imponibile Irap 2015 anche il costo del personale somministrato purché a tempo indeterminato e gli accantonamenti al fondo Tfr maturati a decorrere dal 1° gennaio 2015. E’ una delle novità rilevanti indicate dalla circolare dell’Agenzia delle Entrate 22/E di ieri. Tra le altre novità: non sono deducibili invece i costi relativi ai contratti di lavoro a termine nemmeno quando l’attività è stagionale o vi sono obblighi di legge; sono previste modifiche sulle modalità di determinazione e calcolo delle deduzioni analitiche e forfetarie dell’Irap dalle imposte sui redditi.

Tags:

157 studi di settore premiati se congrui e coerenti

domenica, giugno 14th, 2015 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

Con il provvedimento del 9 giugno 2015 l’Agenzia delle Entrate allarga le maglie degli studi premiati se congrui e coerenti. La norma prevede che, ai contribuenti con ricavi/compensi almeno pari a quelli risultanti dall’applicazione degli studi di settore, che assolvono regolarmente gli obblighi di comunicazione dei dati rilevanti e risultano coerenti con gli specifici indicatori previsti dai decreti di approvazione degli studi, sono preclusi gli accertamenti analitico-presuntivi basati su presunzioni semplici; la determinazione sintetica del reddito complessivo è consentita solo se lo stesso eccede di almeno un terzo quello dichiarato; sono ridotti di un anno i termini di decadenza per l’attività di accertamento da parte dell’ufficio.

Tags:

I vecchi Durc valgono fino a scadenza

domenica, giugno 14th, 2015 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

I certificati di regolarità contributiva (Durc) ottenuti prima dell’entrata in vigore della procedura online, fissata al 1° luglio, si potranno utilizzare nei casi e per i periodi di validità previsti dalla vecchia disciplina. Così ha precisato il Ministero del lavoro nella circolare n. 19/2015, spiegando che, in fase di avvio del nuovo sistema, non sarà possibile fare verifiche online a imprese, lavoratori autonomi, banche e consulenti.

Tags:

Lavoro: più assunzioni, meno co.co.co.

domenica, giugno 14th, 2015 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

Occupazione in salita: sono oltre 2 milioni 578 mila assunzioni, superando di più di 95 mila unità il dato dello stesso periodo del 2014 (+3,8%). E, sempre su base annua, retrocedono i licenziamenti, registrando una flessione del 12,3%. Decrementano le collaborazioni (-15%, quasi 30 mila in meno) e l’apprendistato (-14,3% circa 8.400 modelli siglati per giovani chiamati in parte a formarsi, in parte a operare in azienda), rialza la formula del tempo determinato.

Tags: ,

Il pagamento delle imposte da Unico 2015 slitta al 6 luglio e 20 agosto

domenica, giugno 14th, 2015 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

Slitta dal 16 giugno al 6 luglio 2015, il termine per effettuare i versamenti derivanti dalla dichiarazione dei redditi, dalla dichiarazione Irap e dalla dichiarazione unificata annuale da parte dei contribuenti che esercitano attività economiche per le quali sono stati elaborati gli studi di settore. Lo prevede il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro dell’Economia e delle Finanze, Pier Carlo Padoan, che è stato firmato dal premier Matteo Renzi e che è in corso di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale. Dal 7 luglio e fino al 20 agosto 2015 i versamenti possono essere eseguiti con una lieve maggiorazione, a titolo di interesse, pari allo 0,40 per cento.

Tags:

Durc online: accesso limitato

domenica, giugno 14th, 2015 | Economia, Lavoro, Notizie Fiscali | Nessun commento

Il Durc online non è per tutti. Con la circolare 19 del 08 giugno 2015 il ministero del Lavoro fa un punto delle regole che dal 1° luglio consentiranno l’operatività del Durc online. Nella prima fase di applicazione della nuova disciplina non potranno accedere al sistema i soggetti terzi interessati alla richiesta di regolarità che siano stati delegati dalle aziende e dai lavoratori autonomi, fatte salve le figure individuate ai sensi della legge 12/1979, le quali sono già abilitate per legge allo svolgimento degli adempienti di carattere lavoristico e previdenziale. Gli esclusi potranno servirsi dello strumento in un secondo tempo, dietro apposita delega che dovrà essere comunicata a cura del delegante agli istituiti coinvolti dalla verifica della regolarità.

Tags:

Search