Archive for settembre, 2011

La risoluzione 96/E dell’Agenzia delle entrate spiega le modalità di compensazione del credito trimestrale IVA con la nuova aliquota 21%

venerdì, settembre 30th, 2011 | Notizie Fiscali | Nessun commento

Il modello IVA TR può essere usato dal contribuente che vuole chiedere a rimborso, o utilizzare in compensazione, il credito IVA. maturato nel trimestre. La notizia interessa, ed è attuale, anche per l’indicazione dell’aliquota IVA 21% in vigore dallo scorso 17 settembre. La nuova aliquota riguarda solo una parte delle operazioni del trimestre; all’uopo  l’Agenzia ha specificato le modalità di compilazione della dichiarazione sia per le operazioni attive sia per quelle passive: tanto gli imponibili che l’imposta delle operazioni vanno compresi nei righi corrispondenti all’aliquota del 20% e la relativa differenza d’imposta, pari all’1%, deve essere indicata nei righi previsti per l’esposizione delle variazioni e degli arrotondamenti.

Tags: , ,

Sul sito dell’Agenzia delle entrate sono stati pubblicati gli elenchi degli ammessi e non al 5 per mille 2009

venerdì, settembre 30th, 2011 | Notizie Fiscali | Nessun commento

Riveduti gli elenchi degli ammessi e degli esclusi dalla ripartizione del 5 per mille 2009. Il sito dell’Agenzia delle entrate riporta gli elenchi aggiornati. Rispetto alla precedente versione, pubblicata il 28 febbraio 2011, soltanto alcuni di essi risultano modificati. Si tratta dell’elenco degli Enti del volontariato, integrato con alcuni enti risultati in possesso dei requisiti; dell’elenco dei Comuni di residenza, modificato con l’attribuzione di 7 Comuni dalla Regione Marche alla Regione Emilia Romagna; dell’elenco delle Associazioni Sportive Dilettantistiche, aggiornato con l’inserimento di nuove posizioni e l’introduzione del motivo dell’esclusione per le Associazioni non ammesse; dell’elenco degli Enti della Ricerca Scientifica, completato con l’inserimento di alcuni Enti risultati in possesso dei requisiti.

Tags: , ,

Ex minimi, addio al regime

venerdì, settembre 30th, 2011 | Notizie Fiscali | Nessun commento

Nel question time di ieri alla Camera è arrivata la conferma che gli ex contribuenti minimi, che perderanno i requisiti a seguito della Manovra Estiva, non godranno più di nessuna agevolazione sulla determinazione del reddito, ma solo di agevolazioni sulla tenuta dei documenti contabili.

Ricordiamo che siamo ancora in attesa dei chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate sull’applicazione del nuovo regime dei “contribuenti mimini”.

Tags: , , ,

Una lettera dell’Agenzia segnalerà la possibilità di avvalersi della sanatoria liti pendenti?

venerdì, settembre 30th, 2011 | Notizie Fiscali | Nessun commento

L’Agenzia delle Entrate sta valutando la possibilità di inviare una lettera a tutti i contribuenti che potrebbero accedere alla sanatoria delle liti pendenti, per segnalare l’opportunità offerta dalla manovra estiva (Legge n. 111/2011).
Il problema per l’Agenzia è il rischio di inviarle a soggetti che invece non possono accedere alla sanatoria; ovviamente si vuole evitare di creare situazioni di allarme. In effetti non tutte le liti di valore inferiore a 20.000 euro possono essere sanate e, ad esempio, restano comunque dovute per intero le somme relative al recupero di aiuti di Stato illegittimi.

Tags: , ,

Secondo la Corte di Cassazione le penali per ritardata consegna sono deducibili dal reddito

giovedì, settembre 29th, 2011 | Notizie Fiscali | Nessun commento

La Corte di Cassazione sezione tributaria, con un sentenza del 27 settembre 2011, sancisce il principio secondo il quale le penali previste in un contratto e sostenute dall’impresa per ritardata consegna sono deducibili perché inerenti all’attività dell’azienda. Il caso parte dalla contestazione fatta ad una società che, in sede di un controllo fiscale da parte dell’Agenzia delle entrate, si era vista negata la deducibilità delle penalità corrisposte per ritardata consegna ai clienti. Secondo l’Amministrazione, tali penali sarebbero state fondate sull’inosservanza degli obblighi contrattuali e quindi avrebbero avuto natura sanzionatoria. Secondo i giudici della Corte, cui si era rivolta l’Agenzia delle entrate soccombente nel giudizio di appello, le penali assolvono la funzione di rafforzare il vincolo contrattuale e di liquidare preventivamente la prestazione risarcitoria; ne consegue che l’erogazione di queste somme, contrattualmente pattuite con la clientela, rappresentano la naturale evoluzione della vicenda contrattuale, le cui conseguenze sono disciplinate preventivamente, e consensualmente, dalle parti contraenti, che hanno quantificato l’onere economico posto a carico del ritardatario. Ragione per cui, le somme corrisposte per la consegna oltre i termini convenuti sono deducibili dal reddito di impresa in quanto inerenti all’attività dell’azienda.

Tags: ,

Ultime battute per UNICO 2011

giovedì, settembre 29th, 2011 | Notizie Fiscali | Nessun commento

Il 30 settembre è l’ultimo giorno utile per la trasmissione di Unico 2011. La scadenza interessa anche le correzioni delle dichiarazioni del periodo di imposta 2009. Gli errori o le omissioni del periodo di imposta 2010, si potranno sanare entro il 29 dicembre (novantesimo giorno successivo al termine di scadenza). Quest’ultima data è di importanza vitale perché l’eventuale omissione della dichiarazione, oltre a sopportare un trattamento sanzionatorio che varia dal 120 al 240% delle imposte dovute e non versate, apre le porte ad un possibile accertamento induttivo da parte dell’Amministrazione finanziaria (comma 2 dell’art. 39 Dpr 600/1973). In caso di mancanza solo di alcuni dati e informazioni da inserire nel modello, è consigliabile presentare la dichiarazione anche se incompleta; è, infatti, possibile “integrarla” entro termini più ampi rispetto a quelli del 29 dicembre. Discorso a parte merita il prospetto degli studi di settore: chi invia la dichiarazione priva del modello può rimediare provvedendo a sanare la mancanza in caso di richiesta da parte dell’Agenzia. L’invio tardivo non scongiura la sanzione, ma evita che la stessa lieviti alla misura massima (2.065 euro) e che si possa aprire la porta alla ricostruzione induttiva pura del reddito.

Tags: , , ,

L’Agenzia delle entrate spiega il monitoraggio dei beni ad elevata capacità contributiva

giovedì, settembre 29th, 2011 | Notizie Fiscali | Nessun commento

L’Agenzia delle entrate chiarisce le informazioni che devono essere inviate al fisco da tutti coloro che gestiscono contratti di leasing e di noleggio di beni considerati ad elevata capacità contributiva. In particolare viene puntualizzato l’ambito applicativo, le scadenze, i beni e le tipologie di garanzia che devono essere inviate in applicazione del provvedimento 5 agosto 2011 e successive modificazioni. Il primo adempimento è stabilito per il 31 dicembre 2011 e riguarderà tutti i contratti in essere nelle annualità 2009-2010. Le successive annualità dovranno rispettare la scadenza del 30 giugno (i contratti attivati nel 2011 avranno scadenza 30 giugno 2012). La comunicazione riguarda: le banche e gli intermediari finanziari di cui all’elenco generale ex articolo 106 del Testo unico delle leggi bancarie che esercitano attività di leasing finanziario e/o operativo; gli operatori commerciali che svolgono attività di locazione e/o noleggio. I contratti da monitorare sono tutti i contratti di leasing, locazione e noleggio a prescindere che siano conclusi con persone fisiche o persone giuridiche. I beni oggetto della segnalazione sono: le autovetture, gli autocaravan, gli altri veicoli, le unità da diporto e commerciali, gli aeromobili, gli immobili, i beni mobiliari e tutti gli altri beni oggetto degli specifici contratti.

Tags: , ,

Società in costante perdita: saranno considerate non operative

giovedì, settembre 29th, 2011 | Notizie Fiscali | Nessun commento

Andiamo sul pratico, per chi non ci avesse fatto ancora mente locale: se una società era in perdita fiscale nel 2009 e nel 2010 e anche nel 2011 dichiarerà una perdita fiscale, diventa “società non operativa”. Oltre alle altre conseguenze, per l’anno 2012 dovrà ad esempio pagare l’IRES al 38% (o IRPEF sui soci al 10,5% in più) sul reddito determinato forfettariamente, non su quello reale, se inferiore…

Meglio chiudere il 2011 in utile!!

Tags: , ,

Dati del leasing in anagrafe tributaria

giovedì, settembre 29th, 2011 | Notizie Fiscali | Nessun commento

Sono stati pubblicati dall’Agenzia delle Entrate i chiarimenti relativi alla comunicazione dei dati dei contratti di leasing all’anagrafe tributaria.

Tags: , ,

Cessione d’azienda: non è possibile per l’Ufficio accertare l’avviamento in maniera standardizzata

martedì, settembre 27th, 2011 | Notizie Fiscali | Nessun commento

Secondo la Commissione Tributaria Provinciale di Reggio Emilia – sentenza n. 143/4/11 – in caso di cessione d’azienda l’Amministrazione non può calcolare l’avviamento in modo standard, cioè applicando moltiplicatori e parametri predefiniti. Per i giudici è necessario tenere conto di tutte le componenti che caratterizzano l’azienda, includendo gli elementi soggettivi non trasferibili quali la capacità organizzativa e le doti manageriali dell’imprenditore cedente.

Tags: , ,

Società di comodo: aumentata l’IRES e introdotte nuove ipotesi per considerare non operative le società

martedì, settembre 27th, 2011 | Notizie Fiscali | Nessun commento

La “manovra di ferragosto” (D.L. n. 138/2011 convertito in Legge n. 148/2011) ha reso più costosa l’esistenza delle società di comodo, infatti, per tali soggetti l’Imposta sul Reddito delle Società é salita al 38%.

La disciplina sulle società non operative, contenuta nell’art. 30 della Legge 724/1994 ha subito importanti modifiche: l’obiettivo delle novità introdotte è quello di contrastare in maniera più efficace le società che si costituiscono esclusivamente per gestire il proprio patrimonio nell’interesse dei soci senza svolgere, in tal modo, un’effettiva attività commerciale.
Sostanzialmente le principali novità riguardano:

- l’incremento di tassazione di 10,5 punti percentuali (dal 27,5% al 38%) per le società considerate non operative;

- l’assoggettamento alla disciplina delle società non operative anche qualora la società sia in perdita per tre periodi d’imposta consecutivi ovvero, nell’arco del triennio, dichiari per due periodi d’imposta una perdita e per il terzo un reddito inferiore a quello minimo.

Tags: , ,

Dichiarazioni 2011: di nuovo aggiornati i moduli di controllo

martedì, settembre 27th, 2011 | Notizie Fiscali | Nessun commento

Nella sezione software del sito web di Entratel, alla voce Controllo modelli di dichiarazione e studi di settore, è disponibile la versione 1.4.7 del 22 settembre 2011 dei moduli di controllo relativi alle dichiarazioni 2011 di prossima trasmissione.

Tags: ,

Da sabato prossimo 1° ottobre debutta l’avviso esecutivo

martedì, settembre 27th, 2011 | Notizie Fiscali | Nessun commento

Per combattere l’evasione fiscale il Fisco è pronto a tutto. Al debutto due novità importanti: il redditometro di cui abbiamo già accennato e, soprattutto, dal 1° ottobre (salvo proroghe dell’ultim’ora),  gli avvisi di accertamento immediatamente esecutivi, che cercheranno di risolvere il problema delle lungaggini della riscossione. In pratica scompare l’iscrizione a ruolo e la successiva cartella di pagamento diventando immediatamente esecutivi gli avvisi di accertamento relativi a imposte dirette, Iva e Irap dal periodo d’imposta 2007 in poi. La richiesta del Fisco sarà esecutiva già dopo 60 giorni.

Tags: , , ,

Le indagini finanziarie sono presunzioni legali relative

domenica, settembre 25th, 2011 | Economia, Notizie Fiscali | Nessun commento

La Corte di Cassazione ha confermato il principio secondo cui le risultanze delle indagini finanziarie sono presunzioni legali relative, accordando, comunque, al contribuente di provare l’opposto, in maniera dettagliata e circostanziata.

La normativa sulle indagini finanziarie opera in modo automatico, non richiedendo ulteriori elementi di riscontro per conferire validità al controllo, consentendo, però, al contribuente – anche attraverso il contraddittorio – di dimostrare l’irrilevanza fiscale delle movimentazioni riscontrate.

Tags: , ,

Nuovo redditometro in arrivo a ottobre

domenica, settembre 25th, 2011 | Notizie Fiscali | Nessun commento

La fase di elaborazione del nuovo strumento di controllo dei redditi fondato sulla capacità di spesa dimostrata dai contribuenti, è ormai pronto, dopo gli ultimi aggiornamenti. Lo ha dichiarato Attilio Befera, direttore dell’Agenzia elel Entrate, in un’intervista televisiva. Dopo una prima versione dello strumento, infatti, il prototipo è stato fatto rigirare sulle dichiarazioni dei redditi del 2009 per vedere l’effetto sugli ultimi dati a disposizione. E a quanto risulta sarebbero state introdotti degli accorgimenti per evitare risultati anonimi con l’avvio di azioni immotivate. Il vero rischio per l’avvio di questo strumento è, infatti, che dia l’avvio ad azioni paradossali verso contribuenti che possano essere usate per contestare la validità complessiva del nuovo redditometro. In ogni caso, a breve, dovrebbero essere consultate le categorie produttive e i professionisti per testare il lavoro effettuato dagli uffici tecnici dell’amministrazione.

Tags: , ,

Ai nastri di partenza le comunicazioni preventive di iscrizione ipotecaria Equitalia

domenica, settembre 25th, 2011 | Notizie Fiscali | Nessun commento

I debitori dell’Erario si vedranno recapitare nei prossimi giorni da Equitalia le comunicazioni preventive di iscrizione ipotecaria. Allegato alla comunicazione anche un modulo per comunicare che il debito non doveva più essere pagato, fornendo, naturalmente, la prova documentale del pagamento. Più precisamente il modulo invita a segnalare se sia stato già effettuato il pagamento oppure si sia in possesso di un provvedimento di annullamento da parte dell’ente impositore, o, ancora, di un provvedimento di rateazione emesso da quest’ultimo. La risposta deve essere data entro 30 giorni. In caso di iscrizione di ipoteca il contribuente dovrà pagare gli interessi di mora e le spese di iscrizione e di cancellazione.

Tags: , , ,

Entratel: al via i controlli in materia di privacy nei confronti di CAF ed intermediari

domenica, settembre 25th, 2011 | Notizie Fiscali | Nessun commento

A partire da settembre 2011 l’Agenzia delle Entrate verificherà che tutti i CAF e gli intermediari abilitati alla trasmissione delle dichiarazioni siano in regola con le disposizioni vigenti in materia di Privacy e protezione dei dati personali. Il comunicato ufficiale è già stato inviato a tutti gli interessati.
Il mancato rispetto della Privacy è causa di revoca dell’abilitazione ad Entratel!!

Tags: , ,

Fabbricati rurali: domanda di variazione catastale da presentare entro fine mese

domenica, settembre 25th, 2011 | Notizie Fiscali | Nessun commento

Scade il 30 settembre 2011 il termine per presentare all’Agenzia del Territorio la domanda di variazione della categoria catastale per l’attribuzione della categoria A/6 alle abitazioni rurali o della categoria D/10 per i fabbricati rurali strumentali.
Lo ha stabilito il Decreto 14 settembre 2011 del Ministro dell’Economia e delle Finanze, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 220 del 21 settembre 2011.

La domanda di ruralità può essere presentata al competente Ufficio provinciale dell’Agenzia del Territorio, insieme a una o più autocertificazioni con firma autenticata, su modelli conformi agli allegati A, B e C del decreto, insieme ad ogni altro documento utile.

Come specificato nel Comunicato dell’Agenzia del Territorio, la presentazione può essere effettuata direttamente dal titolare dei diritti reali sui fabbricati o tramite soggetti incaricati, individuati fra i professionisti abilitati alla redazione degli atti di aggiornamento del Catasto terreni ed edilizio urbano, oppure tramite le Associazioni rappresentative degli agricoltori.

Tags: , , ,

Le note di variazione per l’addebito della maggior IVA

domenica, settembre 25th, 2011 | Notizie Fiscali | Nessun commento

In relazione all’aumento IVA per il cambio di aliquota dal 20 al 21%, per correggere le fatture emesse erroneamente con la vecchia aliquota invece della nuova, da applicare per tutte le operazioni effettuate dal 17 settembre 2011, deve essere emessa una nuova fattura con l’addebito al cliente della sola maggior imposta. Spetta al cedente/commissionario la regolarizzazione dell’operazione. Se ciò non avviene, il cessionario/committente può evitare le sanzioni se, entro 30 giorni dalla registrazione della fattura errata nel registro degli acquisti, versa la maggiore IVA che gli sarebbe stata addebitata; deve, inoltre, recarsi all’Agenzia delle entrate con un’autofattura in duplice copia, contenente le stesse indicazioni della nota di variazione in aumento che il cedente avrebbe dovuto emettere.

Tags: , ,

Vademecum di compilazione F24 elementi identificativi per la chiusura delle partite IVA inattive

domenica, settembre 25th, 2011 | Notizie Fiscali | Nessun commento

Ecco una breve guida utile alla compilazione del modello F24 elementi identificativi per la chiusura delle partite IVA inattive: nella sezione “Contribuente” devono essere riportati i dati anagrafici e il codice fiscale di chi effettua il versamento; nella sezione “Erario ed altro”: la lettera R nel campo tipo; il numero della partita Iva da chiudere nel campo elementi identificativi; il codice tributo 8110 nel campo codice; l’anno di cessazione dell’attività nel campo anno di riferimento. Si ricorda che per fruire dell’agevolazione è necessario che il contribuente non abbia esercitato attività d’impresa o di arte e professione e che non abbia effettuato alcuna operazione nei periodi successivi all’anno di effettiva cessazione dell’attività, da indicare nel modello di pagamento.

Tags:

Search