Archive for maggio, 2009

CHIARIMENTI IRAP: il passaggio al regime dei minimi comporta il recupero di quote residue di esercizi precedenti

sabato, maggio 30th, 2009 | Notizie Fiscali | Nessun commento

Il contribuente che passa al regime dei minimi deve subito dedurre o tassare a IRAP le quote residue di componenti positivi e negativi portate in avanti grazie alle disposizioni del TUIR riferite a esercizi precedenti. Per l’Agenzia delle Entrate anche se la norma fa esplicito riferimento alla “formazione del reddito dell’esercizio precedente”, va applicata ai fini IRAP. Se la somma algebrica di tali importi residuali è positiva e non supera i 5 mila euro, le quote si considerano azzerate e non vengono tassate. Se si è passati nel 2009 al nuovo regime, per tassare a IRPEF e addizionali nel 2008 la parte eccedente i 5 mila euro, o per dedurre la somma algebrica negativa, si devono indicare questi importi in Unico2009 ai righi, rispettivamente: RF24 o RF37 se ordinarie, RG9 o RG20 se semplificate. (Risoluzione 132/E del 27 maggio 2009).

Tags: ,

CASSAZIONE: le Sezioni unite della corte intervengono sull’Irap per agenti e promotori finanziari

sabato, maggio 30th, 2009 | Notizie Fiscali | Nessun commento

Le Sezioni unite della Cassazione civile asseriscono che agenti di commercio e promotori finanziari pagano l’Irap solo se hanno un’autonoma organizzazione. Secondo l’art. 2195 del codice civile le attività degli agenti di commercio e dei promotori finanziari sono di carattere ausiliario: ai fini delle imposte dirette, producono reddito d’impresa anche se non organizzate in forma di impresa. Non è così per l’Irap. Riferendosi alla sentenza del 2001 della Corte Costituzionale, le Sezioni unite ritengono che si possa seguire la strada della Consulta a proposito dell’Ilor, quando asseriva, che per la categoria di cui parliamo, occorreva stabilire se esistessero i requisiti minimi per parlare di impresa. Ebbene, assoggettare a Irap agenti e promotori, contraddirebbe quanto enunciato all’epoca, colpendo una base imponibile fittizia e non reale.

Tags:

CHIARIMENTI: novità Irap sulle spese per i dipendenti

sabato, maggio 30th, 2009 | Notizie Fiscali | Nessun commento

La circolare delle Entrate 27/E chiarisce alcuni punti sulla base imponibile Irap. Si sofferma sulla deducibilità di acquisti di beni e servizi da destinare ai dipendenti; la legge 244/07 ha eliminato la norma che, fino al 31 dicembre 2007, stabiliva la deducibilità delle somme per acquisti di beni e servizi da destinare ai dipendenti, nonchè dei rimborsi analitici delle spese per trasferte. Era sorto il dubbio che di queste spese, ancorchè classificate in voci del conto economico rilevanti – B6 e B7 – non se ne potesse tener conto in quanto riferite al personale dipendente, i cui oneri sono notoriamente indeducibili ai fini Irap. L’Agenzia ha chiarito, che purchè non si tratti di elementi di natura retributiva, per il calcolo dell’Irap 2008 continuano ad essere deducibili: si tratta, per esempio, di costi per indumenti di lavoro, la mensa dei dipendenti, i corsi di aggiornamento professionale.

Tags:

TERRITORIO: molte le case non dichiarate, il Fisco al setaccio

sabato, maggio 30th, 2009 | Notizie Fiscali | Nessun commento

Le banche dati catastali contro l’evasione fiscale sugli immobili, questa è la parola d’ordine per contrastare la mancata dichiarazione degli edifici esistenti al catasto. Da una fotoidentificazione dell’Agenzia del Territorio 1,5 milioni di edifici non risultano dichiarati, mentre 800 mila hanno perso i requisiti di ruralità. Undici regioni in Italia hanno già definito un piano di riordino con testi e progetti di legge per regolare ampliamenti e demolizioni. Secondo l’onorevole Maurizio Leo “bisognerebbe potenziare le banche dati, e individuare gli strumenti utili”. Per il direttore dell’Agenzia del Territorio è necessario “aggiornare il classamento laddove la rendita catastale non è più adeguata al valore di mercato”. Infine da considerare il fronte delle controversie in materia “i due temi principali sono: il momento processuale dell’esecutività delle sentenze tributarie attinenti l’aggiornamento delle rendite; l’applicabilità a dette controversie dell’istituto della conciliazione giudiziale”.

Tags: ,

EVASIONE: guerra agli affitti in nero degli studenti fuori sede

martedì, maggio 26th, 2009 | Notizie Fiscali | Nessun commento

La Guardia di Finanza si concentra sugli affitti non denunciati delle case date a studenti fuori sede. Nelle province dove sorgono i principali atenei gli uffici possono muoversi come meglio credono: quindi anche chiedere la collaborazione di Asl, Comuni, Università stesse. La Gdf di Lecce ha esaminato borse di studio e agevolazioni sulle tasse universitarie, infine ha sfruttato il database universitario. Sono stati spediti questionari agli studenti proprio sugli affitti; a breve saranno comunicate le sanzioni ai proprietari “fuorilegge”.

Tags:

STUDI DI SETTORE: la convenienza di Gerico 2009

martedì, maggio 26th, 2009 | Notizie Fiscali | Nessun commento

I correttivi di Gerico 2009 sono alla fase verifica convenienza. Sulla base delle dichiarazioni della Sose potranno riguardare il 58% dei contribuenti soggetti a studi. Sono correttivi provvisori destinati ad essere modificati in futuro. Tra i benefici dell’adeguamento: chi è congruo non è sottoponibile ad accertamento basato sugli studi di settore; neanche a presunzioni semplici fino al 40% dei ricavi dichiarati, con un limite di 50mila euro; è escluso dalla disciplina delle società di comodo. La congruità non mette, invece, al riparo il contribuente da un accertamento analitico se, ad esempio, si riscontra che ha dedotto costi indeducibili, o non ha emesso fatture; ed anche, se ha omesso ricavi per il 40% di quelli dichiarati o, comunque, a 50mila euro.

Tags:

SICUREZZA: a breve il censimento Inail sui rappresentanti territoriali

martedì, maggio 26th, 2009 | Notizie Fiscali | Nessun commento

Dopo la comunicazione del “rls”, si ricorderà slittata al 16 agosto, l’Inail si prepara a censire i “rlst” (rappresentanti per la sicurezza territoriale) da parte dei datori di lavoro che sono in grado di fornire all’istituto le informazioni previste dal DL sicurezza (81/2008). L’indicazione è contenuta nella circolare 26 del 21 maggio. I rappresentati territoriali erano rimasti fuori dalle procedure di segnalazione dei nomitativi “rls”, in quanto, con la pubblicazione della circolare 11 di marzo 2009, non si erano concretizzate le condizioni operative per l’attivazione sul territorio nazionale. L’Inail ha proposto al ministero del lavoro di fornire chiarimenti in merito ai datori che non sono in grado di adempiere all’obbligo previsto, e altresì una direttiva per regolare le sanzioni in caso di mancata comunicazione.

Tags:

FISCO: novità sugli interessi di rateazione

martedì, maggio 26th, 2009 | Notizie Fiscali | Nessun commento

Alla firma del Ministro dell’Economia un decreto che taglia gli interessi sulle rateazioni. A fronte di una diminuzione del tasso se il contribuente chiede spontaneamente la dilazione, viene aumentato il tasso sulle iscrizioni a ruolo. In particolare sono agevolate le rateazioni di imposte e contributi risultanti dalle dichiarazioni dei redditi, il precedente 6% si riduce al 4%. L’effetto è immediato: gia dalle prossime dichiarazioni 2009 presentate dal 1° luglio. Restano esclusi il “mini unico” e UnicoPF presentati in posta entro il 30 giugno. Si alza, invece, di un punto percentuale l’interesse dovuto sulle rate chieste da chi paga dopo l’iscrizione a ruolo. Il decreto prevede il 4%, ma la misura dovrebbe essere pari a quella prevista per gli interessi sui ritardati rimborsi: 3,75%.

Tags:

INPS: istanza entro il 31 maggio per il differimento delle ferie collettive

martedì, maggio 26th, 2009 | Notizie Fiscali | Nessun commento

INPS: istanza entro il 31 maggio per il differimento delle ferie collettive
Entro il 31 maggio 2009 (scadenza posticipata a lunedì 1° giugno) i datori di lavoro interessati a beneficiare del differimento contributivo per ferie collettive devono presentare un’istanza alla sede Inps territorialmente competente. Il differimento degli adempimenti contributivi riguarda aziende con comprovate esigenze che portino alla chiusura per ferie collettive; nel caso l’Inps può concedere lo spostamento del pagamento dei contributi tramite il modello F24, la presentazione del DM/10 e dell’Emens relativi al periodo in questione. Il differimento contributivo può riguardare i versamenti di un solo mese e il beneficio può essere attribuito per una sola volta all’anno anche se la chiusura per ferie collettive si è protratta per meno di un mese.

Tags:

INPS: istanza entro il 31 maggio per il differimento delle ferie collettive

martedì, maggio 26th, 2009 | Notizie Fiscali | Nessun commento

Entro il 31 maggio 2009 (scadenza posticipata a lunedì 1° giugno) i datori di lavoro interessati a beneficiare del differimento contributivo per ferie collettive devono presentare un’istanza alla sede Inps territorialmente competente. Il differimento degli adempimenti contributivi riguarda aziende con comprovate esigenze che portino alla chiusura per ferie collettive; nel caso l’Inps può concedere lo spostamento del pagamento dei contributi tramite il modello F24, la presentazione del DM/10 e dell’Emens relativi al periodo in questione. Il differimento contributivo può riguardare i versamenti di un solo mese e il beneficio può essere attribuito per una sola volta all’anno anche se la chiusura per ferie collettive si è protratta per meno di un mese.

Tags:

UNICO 2009: richiesta la proroga dei versamenti al 16 luglio

martedì, maggio 26th, 2009 | Notizie Fiscali | Nessun commento

Le associazioni di categoria hanno chiesto al ministro Tremonti una proroga dei versamenti di Unico 2009 al 16 luglio senza la maggiorazione dello 0,40%. Problemi tecnici lo richiedono, anche se il pacchetto “studi di settore con i correttivi anti crisi è pronto, le softwarehouse devono avere il tempo per predisporre gli aggiornamenti, i contribuenti per riceverli e metterli in uso; insomma, con la scadenza del 16 giugno alle porte non si riesce inevitabilmente ad essere in linea. La proroga, però, potrebbe riguardare solo i contribuenti che applicano gli studi di settore.

Tags:

CAMERA DI COMMERCIO: i diritti annuali

mercoledì, maggio 20th, 2009 | Notizie Fiscali | Nessun commento

Sono stati fissati anche per quest’anno i diritti annuali da versare alla Camera di Commercio. Il decreto è pubblicato sulla G.U. di ieri. Ditte individuali e imprese iscritte nella sezione speciale del Registro versano in misura fissa 88 euro; società semplici non agricole 144 euro, che salgono a 170 euro se iscritte nella sezione speciale; per ogni unità locale si calcola il 20% del dovuto per la sede principale, fino a un massimo di 200 euro; per le imprese iscritte nella sezione ordinaria del Registro il diritto si calcola secondo il fatturato del 2008: fino a 100mila euro in misura fissa 200 euro, oltre si arriva fino a 40mila euro.

Tags:

PREVIDENZA: la gestione separata Inps/Inarcassa ingegneri e architetti

mercoledì, maggio 20th, 2009 | Notizie Fiscali | Nessun commento

Confermando la precisazione fornita dal Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche sociali in data 23/12/2008 in risposta ad un interpello presentato dal Consiglio nazionale degli ingegneri, l’Inps chiarisce che l’ingegnere o l’architetto, che esercita in via non esclusiva la libera professione affiancandola ad attività di lavoro dipendente, deve versare alla gestione separata il contributo previdenziale obbligatorio con la possibilità di addebitare al committente il 4% del fatturato lordo a titolo di rivalsa. Alla gestione Inarcassa, invece, sempre nell’ipotesi formulata di lavoro dipendente affiancato da lavoro autonomo, si versa il contributo minimo del 2% dei corrispettivi Iva. Se termina il rapporto di lavoro dipendente, l’ingegnere o l’architetto è tenuto a iscriversi a Inarcassa a decorrere dalla data di inizio dell’esercizio professionale con carattere di continuità. Si precisa che sui compensi per l’attività di lavoro autonomo già coperti da contribuzione alla gestione separata Inps non sono dovuti contributi a Inarcassa, risultando frazionabile il contributo soggettivo.

Tags:

UNICO 2009: il trattamento delle perdite

martedì, maggio 19th, 2009 | Notizie Fiscali | Nessun commento

Il trattamento delle perdite in Unico 2009 è interessato da novità. In particolare: le perdite d’impresa in contabilità semplificata e quelle di lavoro autonomo possono essere portate in diminuzione dai redditi che concorrono a formare il reddito complessivo dello stesso periodo d’imposta in corso al 1° gennaio 2008; non è più possibile portare il residuo non compensato nei successivi esercizi non oltre il quinto. Le imprese e i professionisti che si avvalgono del regime dei minimi possono, invece, detrarre le perdite in più anni, non oltre il quinto, e in particolari casi senza limiti di tempo, anche nel caso di passaggio successivo alla contabilità ordinaria.

Tags:

CIRCOLARI: la circolare 20/E/2009 delle Entrate apre all’Iva per cassa in agricoltura

lunedì, maggio 18th, 2009 | Notizie Fiscali | Nessun commento

Dalla lettura della circolare 20/E/2009 sull’Iva per cassa emerge l’apertura del regime alle contabilità agricole. Tra le esclusioni non compare, infatti, il regime dell’agricoltura; la categoria applica l’imposta con le aliquote ordinarie e la detrazione viene determinata in base a percentuali di compensazione, e nulla osta all’imprenditore agricolo differire il pagamento dell’Iva al momento dell’incasso del corrispettivo. Tecnicamente, però, essendo un tipo di contabilità senza l’obbligo di gestire i pagamenti, nel caso in cui si optasse per il versamento differito, sarebbe necessario introdurre un meccanismo contabile di gestione degli incassi per determinare il momento in cui l’Iva indicata in fattura è dovuta all’Erario. Per le fatture d’acquisto con la dizione “Iva ad esigibilità differita” ci si comporta diversamente a seconda che l’impresa agricola operi in regime normale, oppure in regime speciale. Nel primo caso la detrazione è godibile al momento del pagamento della fattura, nel secondo caso la fattura può essere registrata al momento del ricevimento, senza dare importanza al pagamento, in quanto l’imposta assolta sugli acquisti è comunque indetraibile.

Tags:

SICUREZZA DEL LAVORO: slittata al 16 agosto la comunicazione del RLS

lunedì, maggio 18th, 2009 | Notizie Fiscali | Nessun commento

E’ stato disposto in via amministrativa il rinvio al 16 agosto 2009 della dichiarazione del RLS e della comunicazione degli infortuni inferiori a tre giorni. Sono, invece, operative da sabato 16 maggio le norme relative allo stress lavoro correlato, e il divieto di visite preassuntive.

Tags:

La Guardia di Finanza spiega in una circolare le modalità delle verifiche

venerdì, maggio 15th, 2009 | Notizie Fiscali | Nessun commento

Circolare della Guardia di Finanza sulle modalità delle verifiche (n. 155554/2009 dell’8 maggio). 900 sono i controlli che si svolgeranno entro fine anno, il 20% riguarderà l’assistenza a Equitalia in interventi di pignoramento, il resto saranno accertamenti patrimoniali finalizzati a individuare beni e valori in possesso dell’imprenditore/professionista debitore verso l’Erario di somme superiori a 25mila euro. Detti controlli si presenteranno simili a qualunque ispezione fiscale, quindi con accessi, verifiche, esame di contabilità e via discorrendo …. , la differenza si concretizzerà sulla ricerca di beni e valori sui cui Equitalia potrà far valere le proprie pretese creditorie. Ciascun accertamento durerà in media una settimana lavorativa. L’individuazione dei contribuenti da sottoporre a verifica sarà fatta da Equitalia che li selezionerà dalla platea dei debitori, nei limiti indicati, con evidenti profili a rischio ai fini del recupero degli importi più consistenti.

Tags:

COMMISSIONI TRIBUTARIE: sentenza in ordine all’abuso di diritto

venerdì, maggio 15th, 2009 | Notizie Fiscali | Nessun commento

La Commissione Tributaria Regionale di Firenze, con la sentenza n. 26 del 1° aprile 2009, interviene sulla qualificazione degli atti che comportano l’abuso del diritto. Il caso vuole una società che aveva posto in essere un contratto di locazione finanziaria relativo a un complesso immobiliare sede della società stessa. Secondo le Entrate la locazione finanziaria, invece che il suo acquisto immediato, era ritenuta operazione fatta con scopi elusivi, perchè si sarebbe lucrato il risparmio fiscale per la durata della locazione. Trattandosi di un uso distorto di un negozio giuridico, il Fisco contestava l’abuso del diritto e ne richiedeva, disconoscendone gli effetti, il pagamento delle imposte dovute; non, invece, le sanzioni, in quanto ci si trova in una situazione di “incertezza della giurisprudenza in ambito al divieto dell’abuso di diritto”; se da un lato l’amministrazione è tenuta a provare l’utilizzo a scopi elusivi di strumenti giuridici di per se leciti, dall’altro il contribuente è tenuto a fornire valide ragioni per il loro utilizzo. Nel caso prospettato la società eccepiva unicamente l’insindacabilità delle scelte economiche nell’attività d’impresa.

Tags:

DICHIARAZIONI: il nuovo modello di dichiarazione ICI

mercoledì, maggio 13th, 2009 | Notizie Fiscali | Nessun commento

E’ disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate il nuovo modello di dichiarazione ICI, con gli adeguamenti alle novità normative. Di rilievo sono le esclusioni: la legge di conversione 248/06 del DL 223/06 ha soppresso l’obbligo di dichiarazione ICI a partire dalla data di effettiva operatività del sistema di circolazione e fruizione dei dati catastali, accertata con provvedimento del direttore dell’Agenzia del Territorio. La dichiarazione ICI non va presentata se le modificazioni al tributo dipendono da atti per i quali sono applicabili le procedure telematiche che disciplinano il modello unico informatico (MUI), cioè il modello che utilizzano i notai, da maggio 2007, per comunicare registrazioni, trascrizioni, iscrizioni, volture catastali nei registri immobiliari. La dichiarazione va presentata per gli atti notarili relativi a immobili ubicati nei territori di Trento e Bolzano dove vige il sistema del libro fondiario, ed anche, se gli elementi rilevanti per l’imposta non sono acquisibili dalla banca dati catastale, e in tutti i casi in cui non è possibile verificare l’adempimento dell’obbligazione tributaria.

Tags:

CASSAZIONE: intervento sulla retroattività dell’applicazione del redditometro

martedì, maggio 12th, 2009 | Notizie Fiscali | Nessun commento

Con la sentenza n. 10028 del 29 aprile 2009 la Cassazione analizza il caso di un accertamento basato sull’applicazione retroattiva del redditometro. Secondo i giudici, in linea generale, i coefficenti presuntivi applicati ai fini del redditometro e contenuti in decreti successivi all’anno d’imposta accertato sono legittimamente utilizzabili e non si prestano a un utilizzo retroattivo. Se, invece, coefficienti contenuti in decreti successivi sono applicati per determinare un reddito maggiore rispetto a quello che si determinerebbe applicando le norme anteriori, essi rappresenterebbero una modifica rispetto alla legislazione precedente, e come tali non possono avere applicazione retroattiva.

Tags:

Search